La carica hardcore dei Touché Amoré sul palco del Covo club di Bologna

La carica hardcore dei Touché Amoré sul palco del Covo club di Bologna

Sui calendari degli amanti del genere hardcore la data del 10 febbraio 2017 è segnata in rosso.

Una piccola anticipazione è stata data ieri a Milano, ma questa sera al Covo club di Bologna i Touchè Amorè hanno ribaltato tutto il locale emiliano.

Ad accompagnare la band californiana ci sono gli Swain ed i Angel Du$t.

Soprattutto la band del Maryland mi ha veramente impressionato.

Gli Angel Du$t mischiano rock , hardcore e punk , per un mix devastante e spensierato.

Band pressochè sconosciuta in Italia, ma che negli Stati Uniti sta ricevendo molte recensioni positive ed è uno dei migliori gruppi Hardcore della nuova generazione.

I Touché Amoré non hanno di certo bisogno di presentazioni.

I Touché Amoré sin dall’esordio nel 2008 hanno ottenuto un consenso unanime di pubblico e critica, grazie al loro sound innovativo nel genere ed a una capacità di stare sul palco fuori dal comune. I cinque musicisti di Los Angeles riescono a trovare un equilibrio perfetto di rabbia e melodia in ogni canzone che compongono, e costruiscono una tensione musicale unica, sovrastata dalle grida eccezionalmente armoniche ed appassionate del cantante Jeremy Bolm, con le sue liriche mature e introspettive.

Sono qui in Italia per presentare Stage Four, uscito per Epitaph lo scorso 16 settembre, dove la band riprende sonorità hardcore/punk.

Jeremy Bolm sembra un tipo tranquillo e sereno, ma una volta preso il microfono in mano si trasforma in un “supereroe” dell’HC, cantando, perennemente in mezzo al pubblico, tutti i brani che li rappresentano di più.

Chiaramente nella setlist trovano spazio i brani di Stage four, ma pescano anche brani di Parting the Sea Between Brightness and Me e soprattutto di Is Survived By come la stupenda Just Exist.

Le loro canzoni sono dei continui pugni nello stomaco che fanno perdere qualsiasi cognizione del tempo,tanto che alla fine del concerto non ci si rende neanche conto che sia passata solamente un ora. 

Un ringraziamento particolare a HUB Music Factory per il gentile invito.

Foto e Testo di Carlo Vergani

Touché Amorè

Angel Du$t

Previous È arrivata Mèsa, il pop rock ti fa bella
Next Le Theories Of Fight dei Fates Warning approdano a Bologna

You might also like

RECENSIONI

Paolo Conte: un sold out pieno di emozioni

Un sold out d’altri tempi per l’apertura dell’edizione numero 20 di Astimusica. D’altra parte in piazza Cattedrale era atteso l’eroe di casa: Paolo Conte. Il cantautore, 78 candeline, ha regalato

REPORTAGE

Un Magico Steven Wilson al Teatro Ponchielli di Cremona

Grande serata con Steven Wilson nella splendida cornice del Teatro Ponchielli di Cremona A grande richiesta, dopo il “tutto esaurito” registrato nelle date italiane lo scorso marzo, Steven Wilson è

GALLERY

Tarja Turunen incanta il teatro della Luna!

Ieri 29 novembre, la più famosa soprano del metal nonché  ex Nightwish Tarja Turunen si è esibita al Teatro della Luna di Assago. Tarja,  sta portando in giro per il mondo