J-Ax saluta il Fabrique con il decimo (e ultimo) soldout consecutivo

J-Ax saluta il Fabrique con il decimo (e ultimo) soldout consecutivo

Per festeggiare 25 anni di carriera, J.Ax ha deciso di prenotare dieci concerti “consecutivi” al Fabrique, dieci giorni di festa che hanno scaldato il cuore dei fan dal 15 Ottobre fino all’11 Novembre.

La tappa finale di questa “residenza” al locale milanese è stata momento di ulteriore festa, con l’ennesimo soldout (dieci su dieci!) e ampio spazio all’emozione. Ax ripercorre in maniera quasi cronologica le proprie tappe, introducendole con dei video che presentano l’annata in cui è uscita una certa canzone – video decisamente duri, che non si focalizzano solo sulle cose belle, ma soprattutto anzi sulle guerre, i morti, gli incidenti.

Chi ha vissuto quegli anni sarà rimasto sorpreso dal ricordare quanto tempo è passato, mentre chi non c’era ha applaudito solo chi è stato passato alla storia recente (le ovazioni principali sono state dedicate a Marco Simoncelli e al tizio di “cioè se non fai bordello sei un c*glione”), ed il tutto è in netto contrasto con i video a presentazione degli Articolo 31, tutti riportati a degli anni Novanta decisamente dorati, fra Bim Bum Bam, Friends e Spice Girls.

Dopo un’ora a ripercorrere la carriera solista, infatti, è arrivato il momento di posizionare la consolle di Dj Jad sopra il palco, per l’attesissima reunion degli Articolo 31. Quando parte il rap vecchia scuola J-Ax, ma anche Dj Jad, riescono ancora a tenere il ritmo, andando veloce quanto serve, senza effetti sulla voce e mostrando di essere sempre padroni della lingua. La reunion totale, che riporta le lancette al 1996, avviene quando sul palco arrivano “Le Wonderbra” (Paola Folli, Lalla Francia, Lola Feghaly) per un potente coro femminile sulle note di Tranqui Funky.

Ospiti della serata sono anche stati Nina Zilli, Il Cile e Grido (che ha anche aperto lo show con un suo caldissimo set), ma vanno sottolineate anche le capacità di tutta la band, con un insospettabile Paolo Jannacci che nella seconda parte del concerto ha abbandonato il look serio, arrivando in canotta e catene d’oro.

10 Fabrique soldout non fanno 1/3 dello Stadio di San Siro, eppure molti dei presenti sul palco l’hanno definita la loro migliore esperienza live. Il cuore per Lo Zio (e per gli Articolo) batte ancora forte, vedremo il futuro cosa riserverà.

Nel ringraziare Red Communications e Shining Production per il graditissimo invito, vi lasciamo ad una selezione scatti della serata a cura di Paolo Bianco.

Il concerto è stato anche trasmesso in diretta da Radio RTL 102.5: eccone il video integrale, per chi volesse riviverne le emozioni.

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi