La voce Jazz di Jane Monheit al Blue Note di Milano

La voce Jazz di Jane Monheit al Blue Note di Milano

E’ approdata ieri sera nel tempio del jazz milanese Jane Monheit, uno dei talenti più preparati a livello tecnico emersi recentemente dalla scena jazz americana. Ad accoglierla, l’artista ha trovato un Blue Note gremito ed omogeneo, pronto a lasciarsi incantare dalla sua voce.

La giovane vocalist statunitense si è fatta conoscere al pubblico grazie alla competizione del Thelonius Monk Institute (finalista), dopo la quale ha iniziato a riempire i jazz club newyorkesi e ad esibirsi anche in Europa.
Con la Monheit, sul palco, una band di tutto rispetto, formata da Michael Kanan (Piano), Neal Miner (Basso) e Rick Montalbano (Batteria). A farne da padrone, i brani più amati della sua già ricca discografia, dall’album di debutto Never Never Land, fino a The Heart Of Matter del 2013 e all’ultimo The Songbook Session: Ella Fitzgerald, un omaggio all’artista scomparsa nel 1996, tra cui non possiamo non citare i singoli nominati ai Grammy Awards Since You’ve Asked e Dancing In The Dark.

Nel ringraziare il Blue Note per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti a cura di Romano Nunziato:



#Follow us on Instagram