Intervista ai Sun June, texani dal cuore sensibile

Intervista ai Sun June, texani dal cuore sensibile

L’album “Years“, intimo e superbo, ci è piaciuto molto. Largo allora all’approfondimento dei Sun June, texani dal cuore sensibile ch erispondono alle nostre domande e ci svelano il loro prossimo tour nel bel paese.
Leggete qui.
 
1) Ho letto che siete prima lavoratori del mondo del cinema e poi musicisti. Parlatemi un po’ di questo strano connubio
Fare dischi e fare film è un processo molto simile. Sia Stephen che io lavoriamo alla post produzione quindi passiamo tantissimo tempo a lavorare con i girati finché non troviamo la combinazione giusta. La band fa lo stesso con le canzoni, aggiungiamo e togliamo fino a trovare il sound definitivo. Inoltre le nostre canzoni parlano spesso di immagini, quindi è come se le scenegiassimo.
 
2) venite da Austin, quanto la scena di questa città influenza la vostra musica?
Austin è una fantastica città per la musica, è piena di artisti e siamo costantemente ispirati da ciò che fanno gli altri.La scena è molto incentrata sui live, ci sono tantissimi spazi dove poter alzare i volumi. Inoltre Austin è piena di persone che – come noi – hanno altre provenienze. Questo contribuisce a mescolare tutte le diverse influenze con il “vibe” della città.
 
3) Mi sembra di scorgere molta malinconia nei vostri testi. È così? Nel caso lo fosse, qual è la ragione di tale sintomo?
Non saprei, forse il songwriting è la miglior via di uscita per i nostri pensieri più tristi, ci aiuta a capire quali sono i nostri reali sentimenti riguardo certe situazioni, spesso facendoci giungere a conclusioni che non avevamo immaginato. Ci aiuta ad attraversare i momenti che viviamo.
 
4) La melodia e l’eleganza contraddistinguono “Years“. Com’è nato il vostro primo album?
Grazie! Siamo partiti da un’ampia scelta di canzoni, ci abbiamo lavorato su ed ognuno ha dato il suo contributo. Poi abbiamo scelto le canzoni che ci sembravano avere un filo conduttore e gli abbiamo dato un ultimo tocco per rendere il tutto più dinamico. Poi le abbiamo registrate live su nastro per farle suonare più intime.
 
5 )Domanda finale strumentale per le mie orecchie. Quando verrete in Italia?
Grazie al lavoro di Hang the dj! booking saremo in Italia dal 5 al 23 settembre, queste le date già confermate:
 
mer 5 Baracchina Bianca (Livorno) 
ven 7 Ass. Centofiorini (Civitanova) 
sab 8  Deliri Cafe (Sora) 
dom 9 Sottoscala (Latina)  
mar 11 Mr Rollys (Vitulazio)  
mer 12 Provo Cult (San Giovanni Rotondo)  
gio 13 Osteria sotto le Mura (Montecarotto) 
ven 14 Eden Cafè (Treviso) 
dom 16 Groove (Lugo) 
mer 19 Diagonal Loft Club (Forlì)  
gio 20 Mishima (Terni) 
sab 22 Espresso (Pinerolo)
 
Andrea Alesse
recensioni@thefrontrow.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi