Intervista a Reignwolf l’astro nascente della musica Rock

Reignwolf

Intervista a Reignwolf l’astro nascente della musica Rock

Grazie agli amici di Pearljamonline siamo riusciti ad intervistare uno dei maggiori talenti della scena rock internazionale : Reignwolf.

Jordan Cook è un chitarrista canadese che nel 2012 si trasferì a Seattle per migliorare la sua musica.

E’ proprio nella città della pioggia che decide di creare il progetto Reignwolf.

Ecco la nostra intervista:

Risultati immagini per italia bandiera

01) Per coloro che non ti conoscono, descrivi te stesso in poche parole.

È sempre difficile, ma in poche parole, forte e orgoglioso.

02) Hear Me Out è il tuo primo disco. Come artista, come ci si sente a sapere che la tua musica è finalmente disponibile?

L’idea di persone che dall’altra parte del Mondo fanno girare la mia musica lo trovo fantastica.

03) Sei canadese e come i tuoi connazionali Metz hai scelto Seattle come città di adozione. Perché hai scelto Rain City?

La stavo visitando con il mio amico Ben Shepher d (Soundgarden)  qualche anno fa.

Diciamo che non sono più salito sull’areo che mi avrebbe riportato a casa perché stavo passando il miglior tempo della mia vita.

E da li il progetto Reignwolf ha preso vita.

04) Vivere a Seattle ti ha offerto l’opportunità di collaborare con importanti musicisti come Ben Shepherd dei Soundgarden. In che modo questi “mostri sacri” ti aiutano a modellare la tua arte?

Sono stato fortunato ad avere alcune jam session con alcuni dei migliori artisti della scena di Seattle. Ben senza dubbio mi ha influenzato un po ‘di più quando mi ha presentato Joseph Braley (batterista dei Reignwolf) durante la prima settimana di permanenza a Seattle.

Successivamente ho anche avuto una jam session e registrato alcune cose con Matt Cameron e anche Mike McCready (Pearl Jam).

Questi artisti li ho sempre ammirati fin da bambino e poter collaborare con loro ti cambia sicuramente la vita.

05) Cosa significa successo per te? Cosa cerchi come musicista?

Quello che stiamo facendo ora sicuramente è ciò che per me è giusto.

Ogni spettacolo ci migliora e vedere posti nuovi in cui non siamo mai stati prima è assolutamente incredibile.

Non vedo l’ora di venire a Milano a suonare.

06) Se dico NEVE 8028 e Studio 60, cosa mi viene in mente?

Sono stato fortunato a registrare nello studio di Dave Grohol (Studio 606) a Los Angeles .

Li Dave ha la famosa console Neve che apparteneva allo studio Sound City, quindi non c’è dubbio che mi viene in mente ogni volta che suono la mia chitarra.

07) In una tua intervista ho letto che ti piacciono i film horror. Visto che state per suonare in Italia, cosa ne pensate dei film di Dario Argento e delle colonne sonore di Goblin?

Mi sa che devo fare un po’ di compiti. Ti farò sapere 🙂

08) Molti critici ti vedono come uno dei migliori artisti della scena rock attuale. Puoi nominarci altre band e artisti che secondo te sono partiti per un inferno di inizio?

Abbiamo appena avuto King Nun dal Regno Unito in tournée in America con noi. Sanno fare festa come piace a noi.

09) Molti resoconti dal vivo dei tuoi spettacoli ti descrivono come un animale da palcoscenico. Come riesci a mettere così tanta energia nelle tue esibizioni e a catturare l’attenzione del pubblico al giorno d’oggi? A volte vai a uno spettacolo e vedi persone che sembrano più interessate a tenere in mano un telefono cellulare che a godersi l’esibizione dell’artista.

Non ci penso davvero, penso che le persone ai miei concerti possano fare quello che si sentono.

Il mio pensiero è che se vai a un concerto è fantastico essere lì per godersi lo show.

10) In Italia, e praticamente ovunque, il rock non è più la forma musicale dominante della cultura giovanile. Di recente abbiamo visto il ritorno di grandi band come gli Tool. Pensi che vedremo una rinascita nella musica rock? Sarà mai più rilevante?

Penso che in realtà sia molto rilevante.

Noto ai nostri spettacoli più persone si stanno presentando carichi per vivere in pieno lo show .

Il rock è vivo !

Risultati immagini per gran bretagna bandiera

01) For those who don’t know you, describe yourself in a few words.
That’s always a tough one, but in a couple words, Loud & Proud 🐺
 
02) Hear Me Out is your first record. As an artist, how does it feel to know that your music is finally out there?
 
The idea of people on the other side of the world cranking Reignwolf right now feels great.
 
03) You are Canadian and like your compatriots Metz you have chosen Seattle as your city of adoption. Why did you choose the Rain City?
 
I was visiting my friend Ben Shepherd a few years ago and didn’t really get back on the plane as I was having the time of my life. And then Reignwolf was born.
 
04) Living in Seattle offered you the opportunity to collaborate with important musicians such as Soundgarden’s Ben Shepherd. How are these “sacred monsters” helping you shape your art?
 
I’ve been lucky to have a few jams with some of the best – Ben has no doubt influenced me some of the most as he introduced me to Joseph Braley (drummer for Reignwolf) the first week I got there. I also had a jam and recorded a few things with Matt Cameron and also Mike McCready. These guys have been some of my favorites since I was a little kid so it’s an opportunity that changes you. 
 
05) What does success mean to you? What are you looking for as a musician?
 
What we’re doing right now feels right – every show is getting better and seeing new places we’ve never been to is amazing. Can’t wait for Milan.
 
06) If I say NEVE 8028 and Studio 60, what comes to mind? 
 
I was lucky to record at Dave Grohol’s studio (Studio 606) in Los Angeles and he took The Neve board from Sound City so there is no doubt that comes to mind first as we ran my guitar straight through it. 
 
07) In one your interviews I’ve read that you like horror movies. Since you’re about to play in Italy, what do you think of Dario Argento’s movies and Goblin soundtracks?
 
Sounds like I need to do some homework. Get back at you 😉
 
08) Many critics see you as one of the best artists on the current rock scene. Can you name us other bands and artists that in your opinion are off to one hell of a start?
 
We just had King Nun from the UK out touring America with us, they know how to party. 
 
09) Many live reports of your shows describe you as a stage animal. How are you able to put so much energy into your performances and hold an audience’s attention these days? Sometimes you go to a show and see people that look more interested in holding a cell phone in their hands than enjoying the actual artist perform.
 
I don’t think about it really, I do think that people are going to do what they’re going to do. My thought is if you go to a concert it’s awesome to be there. Ha ha.
 
10) In Italy, and pretty much everywhere else, rock is no longer the dominant music form of youth culture. Recently we’ve seen the return of great bands like Tool. Do you think we’ll see a resurgence in rock music? Will it ever be relevant again?
 
I think it’s very relevant actually. I notice at our shows more people are showing up and are bleeding for it. It’s alive !
 
 
 
Reignwolf sarà in concerto al Circolo Magnolia a Milano il prossimo 30 di ottobre .
I biglietti sono disponibili per l’acquisto  su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.
 
Intervista di Carlo Vergani
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi