Il Teatro Creberg rivive le atmosfere di Alan Parson Project

Il Teatro Creberg rivive le atmosfere di Alan Parson Project

Lenny Zakatek, cantante dei più grandi successi di The Alan Parsons Project, è tornato in Italia per uno spettacolo unico, “Honouring the music of Alan Parsons & Eric Woolfson”, e sul palco del Teatro Creberg di Bergamo ha interpretato le indimenticabili musiche del leggendario gruppo.

I brani del poderoso mix di rock sinfonico (fatto di orchestrazioni sontuose ed arrangiamenti epici) e di tecnologia, frutto dell’ingegno e della creatività di Alan Parsons e di Eric Woolfson, che conquistarono le classifiche mondiali a partire dal 1976, sono stati riproposti in questo concerto con la voce originale di colui che ha firmato, con un tratto indelebile, quel decennio a cavallo tra i Settanta e gli Ottanta: Lenny Zakatek.

Una maniacale ricostruzione nelle partiture per orchestra sinfonica e coro lirico, con la band Skeye, dà vita ad uno spettacolo unico ed appassionante. Alla fedelissima riproduzione dal vivo dei più travolgenti successi parsoniani così come sono stati registrati, del periodo che va dal 1976 al 1990 (tra i quali i classici Sirius, Eye in the sky, Games people play, I wouldn’t want to be like you, Mammagamma, Ammonia Avenue, Freudiana, In the lap of the gods, Some other time), vengono presentati anche brani mai riprodotti negli anni di attività live di Parsons, dal 1995 ad oggi.

Sul palco insieme a Lenny Zakatek un imponente ensemble composto dall’Orchestra Sinfonica Gavazzeni, formata da 37 elementi, da un coro lirico di 12 voci, e dai musicisti della band del progetto Skeye capitanati dal chitarrista Massimo Numa.

Settantuno anni compiuti, Zakatek (nato Lenny Du Platel, a Karachi nell’India inglese) è considerato uno dei più grandi cantanti soul della sua generazione tanto da conquistarsi l’appellativo di “The Voice”. La voce del cantante britannico che oggi è ancor più coinvolgente e calda, è il prototipo di rock progressivo pieno di soul, e ha un groove interpretativo dalle atmosfere funky e soul che ben rappresenta la sua storia, la sua anima e il suo modo di vivere la musica.

Oltre al successo planetario avuto con The Alan Parsons Project, Lenny Zakatek ha fatto parte dei Gonzalez (la loro I haven’t stopped dancing yet” fu una hit mondiale) e ha cantato tra gli altri anche con INXS, Bon Jovi, Bob Dylan, Joni Mitchell, Michael Kamen. Negli ultimi 15 anni si è occupato di produzioni, management ed edizioni, scrivendo anche per altri artisti. Dopo un primo album solista, prodotto dallo stesso Alan Parsons, Zakatek ha pubblicato nel 2016 l’album “Love Letters“. Nel 2017 è stato inserito tra le Legends of Vinyl Hall of Fame per il suo contributo all’industria. Recentemente si è esibito in Italia insieme a The Trammps e The Ritchie Family, davanti ad un pubblico di 20mila fan.

Parte del ricavato del concerto va a sostegno dell’Associazione Amici del Moyamoya Onlus

Radio Number One

……..

Una dedica particolare all’amico Rudy Sironi

Ringraziamo Nadia Rosciano di Daniele Mignardi Promopressagency per il graditissimi invito e tutto lo Staff del Teatro Creberg di Bergamo per la consueta accoglienza.  Selezione foto della serata a cura di Stefanino Benni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi