Il party hard degli Attila di scena al Locomotiv di Bologna

attila

Il party hard degli Attila di scena al Locomotiv di Bologna

A grande richiesta sono tornati in Italia gli Attila.

Come location hanno scelto il Locomotiv di Bologna.

Gli Attila si presentano come l’incarnazione più festaiola del death metal, simultaneamente alieni e legati alle tradizioni del genere.

Titoli intelligentemente ambivalenti, giochi di parole allusivi, spirito arguto e penetrante e suoni apparentemente estranei alla spensieratezza ma incarnazione della voglia di vivere e divertirsi, gli Attila hanno dimostrato nel corso degli anni di saper reinventare un genere senza mai dimenticare le proprie origini, dando vita a un progetto sempre sorprendente senza mai prendersi troppo sul serio.

Ad aprire il concerto ci sono stati i Veil of Maya e i Sylar.

Vocals spiazzanti, chitarre multisfaccettate e ritmi vibranti e irregolari, i Veil of Maya affiancano una narrativa poderosa e affascinante a una cupezza concettuale e compositiva senza precedenti.

Rivoluzionando radicalmente il proprio approccio strutturale nella stesura dell’album “False Idol” del 2017, i Veil Of Maya, musicisti ardentemente creativi con un’inarrestabile tendenza al sinistro, spiccano per un’elaborata composizione strumentale e una narrativa stringente e persuasiva, che fanno del loro metalcore profondo e tetro un’esperienza memorabile.

Sylar è una rock band americana che viene da New York e più precisamente dal Queens.

I membri della band si sono formati da varie band della scena post-hardcore di New York City e prendono il nome dal cattivo degli Heroes Sylar .

La band fa parte del movimento NYHC ed è attualmente composta dal cantante Jayden Panesso, dal chitarrista ritmico / cantante pulito Miguel Cardona, dal chitarrista Dustin Jennings, dal bassista Travis Hufton e dal batterista Cody Ash.

SETLIT:

Proving Grounds
(with Jayden Panesso)

Moshpit

Queen

Rageaholics

Villain

Bad Habits

About That Life

Party With The Devil

Subhuman

Three 6

Payback

Middle Fingers Up

Toxic

Pizza

Un ringraziamento particolare a Hellfire booking per il gentile invito

Foto di Carlo Vergani

Attila

Veil of Maya

Sylar

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi