Il carisma di Benjamin Clementine sul palco del Teatro Celebrazioni di Bologna

Dopo il concerto all’Auditorium Parco della Musica di Roma il 15 maggio Benjamin Clementine è passato ieri al Teatro Celebrazioni di Bologna.

Benjamin Clementine è uno degli artisti più originali, imprevedibili e carismatici della sua generazione. Cantante dalla voce tenorile, di grande espressività, pianista e multistrumentista, songwriter e poeta, Benjamine Clementine si è ritagliato un posto importante nella attuale musica d’autore.

Nel 2015 pubblica il suo primo album “At Least for Now” che ottiene un clamoroso e imprevedibile successo, entrando nella Top 10 di iTunes in Italia, Olanda, Svizzera, Belgio, Lussemburgo Polonia e Grecia. Per questo disco vince il prestigioso Mercury Prize che dedica alle vittime del Bataclan.

Nel 2017 esce il secondo album “I Tell a fly” e nel frattempo collabora con Damon Albarn e partecipa alla realizzazione di “Humanz”, quinto album dei Gorillaz.

Dotato di grande presenza scenica, di uno stile particolare nel suonare il pianoforte, e di una voce potente ha indicato Nina Simone, Nick Cave e Tom Waits come i suoi eroi.

“Eternity” è il titolo dell’ultimo singolo, una composizione elegante e tagliente nella sua dolcezza, pubblicato lo scorso novembre.

Clementine non si limita a comporre e suonare, ma canta con la sua particolarissima voce tenorile, che evidenzia il suo amore per la lirica, e ha anche prodotto l’intero disco.

Canzoni che, dal vivo, acquistano una intensità e una teatralità rare da trovare oggi sui palcoscenici, dove Clementine dà prova del suo istrionismo e della sua capacità di coinvolgere il pubblico, oltre a mostrare una voce prodigiosa e una grande tecnica pianistica.

Dalla vita per strada al grande successo, grazie al suo enorme talento da autodidatta è diventato in pochi anni un fenomeno di successo mondiale.

Piedi scalzi ed enormi sorrisi per il pubblico per questo artista che ama profondamente l’Italia ed è sicuramente uno degli artisti che bisogna vedere dal vivo per apprezzare tutto il suo talento.

SETLIST:

Winston Churchill’s Boy

God Save the Jungle

Condolence

London

I Won’t Complain

The People and I

Nemesis

Gone

Cornerstone

Adios

Encore:
Better Sorry Than Asafe

Phantom of Aleppoville

Farewell Sonata

Si ringrazia il Teatro Celebrazioni  di Bologna per il gentile invito
Foto di Carlo Vergani



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi