I Coma_Cose per la prima volta a Tener-a-mente

I Coma_Cose per la prima volta a Tener-a-mente

Domenica 27 giugno 2021, Vittoriale degli Italiani, Gardone Riviera (Brescia).

Dopo la pausa forzata a causa dall’emergenza del Covid-19, che ha costretto ad annullare l’edizione dell’estate 2020, finalmente torna Tener-a-mente, il ciclo di concerti che accende le notti del Lago di Garda. Il festival ha preso il via sabato 26 giugno con l’esibizione di Vinicio Capossela, stasera si continua con il primo appuntamento della sezione INDIECATIVAMENTE: Coma_Cose, trasversale duo pop/rap/indie che ha recentemente riscosso un grande successo a Sanremo con il brano Fiamme negli occhi.

Scoperti dall’etichetta Asian Fake, il progetto Coma_Cose, ovvero Fausto Lama (Fausto Zanardelli) e California (Francesca Mesiano) nasce a Milano alla fine del 2016. Il 2021 è certamente stato un ottimo anno per loro: dopo il successo di Fiamme negli occhi a Sanremo, ad aprile hanno pubblicato “Nostralgia”, il loro secondo album.

Ore 21:15: il concerto inizia puntualissimo, con una voce distorta che si rivolge al pubblico: “Buonasera, stai per assistere a un’esperienza tridimensionale”. Si promette un viaggio nei ricordi, fra “il colore della casa che hai abitato” e il “sapore del sole”. Non male come inizio.

Ed ecco che Lama e California, vestiti in tute da lavoro coordinate, salgono sul palco, attaccando con Mille tempeste, salutati da grandi applausi. Si riconosce immediatamente la personalità forte e inconfondibile della loro musica, con radici che affondano nel rap e nel cantautorato, contemporanea e vibrante, urbana e insieme intima.

Il concerto procede, catturando l’attenzione del pubblico fra grandi successi come La canzone dei lupi e Mancarsi (apparsa sulla serie Netflix Summertime e disco d’oro). Lama e California girano sul palco, si allontanano, si cercano, si fronteggiano e si guardano, per poi tornare a rivolgersi al pubblico, che accompagna con applausi entusiasti la loro esibizione. Quindi il duo saluta il numeroso pubblico (biglietti sold out) e Fausto Lama ammette di giocare in casa, ricordando il paese dove è cresciuto, Salò (una manciata di kilometri).

Ed ecco infine uno dei brani più attesi: il fortunatissimo Fiamme negli occhi (disco di platino), con cui Coma_Cose ha incantato Sanremo 2021 (Che non sa come mi riduci / Hai le fiamme negli occhi ed infatti / Se mi guardi mi bruci). California chiede quindi al pubblico di accendere i cellulari (una volta sarebbero stati accendini, ma i tempi cambiano) e di creare una marea di luci per la prossima canzone: Pakistan. La cantante domanda poi al pubblico se qualcuno ha acquistato “Nostralgia”, il loro secondo e ultimo disco, e la risposta a quale sia il brano preferito è scontata: non può che trattarsi di Zombie al Carrefour (“un testo in cui abbiamo fatto una fotografia della nostra sensibilità”, hanno spiegato al magazine Rolling Stone).

Si prosegue, e il pubblico si fa trascinare dalle immagini urbane, fra supermercati e parcheggi, e dalla poetica del duo, un intenso e personale indie italiano. Siamo ormai alle battute finali: la fortunata Post concerto (disco d’oro che i fan mostrano di sapere a memoria); i ringraziamenti a tutti gli spettatori, all’etichetta, agli organizzatori di Tener-a-mente e alla band; e poi il saluto al pubblico con Squali. Ma gli spettatori non sono ancora sazi, e li reclamano a gran voce, cantando Post concerto fra la platea e le gradinate.

E allora c’è tempo per encore con un ultimo brano: Lama con la chitarra e California con il tamburello si siedono a bordo del palco, per regalare ancora una volta Fiamme negli occhi (e, in questa atmosfera intima e informale, il pubblico canta con gioia insieme agli artisti).

Il concerto si è dimostrato un’ottima prova per Coma_Cose, per la prima volta al Vittoriale, che hanno saputo offrire agli spettatori una musica giovane e urbana, contemporanea e intensa. Il tour del duo continua il 3 luglio a San Tammaro.

Il festival Tener-a-mente proseguirà con Robben Ford & Bill Evans, appuntamento la sera del 4 luglio.

Si ringrazia Ja-La per l’invito.

Testo a cura di Anna Travagliati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi