I Cani anche a Ferrara Sotto Le Stelle fa registrare uno straordinario sold-out

I Cani anche a Ferrara Sotto Le Stelle fa registrare uno straordinario sold-out

E’ giunto il giorno dei migliori artisti italiani salire sul palco del Ferrara sotto le stelle presso la splendida cornice del castello Estense.

Gli organizzatori quest’anno hanno scelto Cosmo e i Cani.

Cosmo (Marco Jacopo Bianchi) – meglio conosciuto in veste di leader dei Drink To Me, una delle band più solide ed apprezzate del nostro panorama underground – non ha paura di rischiare: la sua musica cerca di parlare un linguaggio nuovo, imbastardito dalle esperienze e dalla sperimentazione, facendo convivere una scrittura spiccatamente pop con un’attitudine che pesca a piene mani dall’universo della musica da club e che guarda senza timidezza anche a mondi all’apparenza lontanissimi e irraggiungibili.
Per questa data speciale in terra emiliana Cosmo ha deciso di suonare i suoi migliori brani in veste elettronica insieme a due giovanissimi percussionisti. Il risultato è un mix tra Subsonica e Bluvertigo quando si incontrarono per Disco Labirinto e in effetti il risultato è quello che in pochi minuti il cortile estense, grazie anche alle luci psichedeliche, si trasforma in una grossa discoteca all’aperto.

Più che un tour è una marcia trionfale, quella de I Cani.
L’Aurora Tour 2016 sta facendo registrare ovunque il tutto esaurito. Un sold out dopo l’altro spesso fatto registrare addirittura in prevendita che testimonia l’incredibile attenzione e affetto che il pubblico sta dedicando alla band-non-band capitanata da Niccolò Contessa che si è confermato come uno degli autori più importanti e brillanti della sua generazione.

Niccolò Contessa, musicista romano che nel 2010 si era fatto notare pubblicando, in forma anonima, due canzoni su YouTube (I pariolini di diciott’anni e Wes Anderson) e che l’anno dopo, con l’uscita del “Sorprendente album d’esordio de I Cani” è stato al centro di un caso discografico senza precedenti nel panorama della musica indipendente italiana.
Ed arriviamo a stasera dove si è visto un cantante sicuro sul palco con una voce intensa e con dei testi forse un po’ banali, ma che rappresentano in pieno il pensiero di Niccolò. Non ci sono repentini cambi di ritmo, anche nella sua musica l’elettronica la fa da padrona, ma non è invasiva, anzi lascia molto spazio alla voce di Niccolò che forse è la nota più positiva di questa serata.
Niccolò ha fatto parlare di se per la sua musica e devo dire che merita tutte le attenzioni e attestati di stima che sta ricevendo perchè è veramente un bravo cantante.

SETLIST:
Questo nostro grande amore
Protobodhisattva
Wes Anderson
Le coppie
Hipsteria
twee
Una cosa stupida
Calaibi
Aurora
Il posto più freddo
Nabokov
Post punk
Sfortunia
Non finirà
Finirà
Sparire
Corso Trieste
Perdona e dimentica
Velleità
Lexotan

Un ringraziamento a DNA concerti e Ferrara Sotto le Stelle per l’invito

Foto e testo di Carlo Vergani

I Cani

Cosmo

You might also like

JAZZ

Il Bop del terzo millennio di Fabrizio Bosso al Blue Note di Milano

Domenica sera il Blue Note di Milano ha ospitato l’eclettico trombettista Fabrizio Bosso, accompagnato da un terzetto di musicisti di tutto rispetto: Julian Oliver Mazzariello, uno dei migliori pianisti italiani delle

REPORTAGE

Afterhours all’Eurobaita al Lago di Castelfranco TV

Voce stupefacente e potente, quasi ombrosa che riecheggia presso la Baita al Lago. È lui Manuel Agnelli col suo gruppo gli Afterhours. Reduce da X factor che lo abbiamo visto

RECENSIONI

Noi siamo i Ninos du Brasil, e ci facciamo largo tra la folla (del Serraglio club)

Noi siamo i Ninos du Brasil, e ci facciamo largo tra la folla. Si preannunciava particolare la serata milanese del Serraglio organizzata dagli amici di Via Audio, dopo l’hype invidiabile