Home festival si parte. Ecco le foto della data zero di ieri sera.

Home festival si parte. Ecco le foto della data zero di ieri sera.

Home festival 2018, finalmente si parte. E come sempre The Front Row sarà presente.

Da Treviso arrivano le vibrazioni di un festival che riempie i periodi di fine estate. Una consuetudine ormai solida per gli appassionati di musica e i curiosi, in uno spazio che non è solo musicale, ma una vera e propria esperienza da vedere e vivere.

Dall’acqua gratuita alla sicurezza impeccabile, passando per l’ecosostenibilità come obiettivo dichiarato e la zona dedicata all’enogastronomia. La Casa di Home festival quest’anno è poi piena di novità, dalla giostra a forma di palla gigante che ti spara nel cielo, allo stage coi treni rock e pop. Particolare, poi, è la  distribuzione del magazine dell’evento, che dura dal 29 agosto al 3 settembre.

Ieri sera, mercoledì 29 agosto, la data zero del festival è stata offerta da Aperol Spritz e ha visto l’ingresso gratuito, con l’headliner Ermal Meta, i Rumatera, che festeggiano i 10 anni di carriera, e La Scapigliatura, premiati nel 2015 con la Targa Tenco per la miglior Opera Prima.

Con loro anche, Rovere, Twee, e il rock stiloso degli Universal Sex Arena, in una serata tributo ai mostri del rock, AC/DC, Guns N’ Roses e Metallica. Il collettivo Susum Soundsystem, Laesh e Crai ha fatto ballare fino a chiusura.

Sicuramente interessanti e poliedrici, i due artisti de La Scapigliatura hanno rappresnetato una bela novità, in un festival che si nutre di grandi nomi e solide certezze. Divertenti e divertiti, peccato abbiano suonato per soli 15 minuti, prima di passare al adinamismo di Ermal Meta.

Un nome solido, per una voce che non passa inosservata, con un gruppo di musicisti che fa la differenza e i gruppi di fan che lo consocono ormai a memoria, tanto da saltellare ad ogni delicata nota del pacchetto offerto dall’artista italiano.

In uno spazio seriamente enorme, circa centomila mq, l’affluenza alla data zero è stata buona, in attesa di grandi nomi come Incubus e Prodigy.

Vi lascio con le foto del nostro Diego Feltrin.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi