Gregory Porter chiude la prima edizione di JazzMi

Gregory Porter chiude la prima edizione di JazzMi

Cala il sipario sulla prima edizione di JazzMi, la manifestazione che ha coinvolto la città di Milano nell’ultimo mese, in grado di soddisfare sia i palati più esigenti che i nuovi appassionati, per ogni fascia di età, offrendo realtà consolidate e presentando anche giovani e nuove proposte destinate ad più ampie platee in futuro.

Per l’ultimo appuntamento in calendario, l’organizzazione ha voluto uno dei rappresentanti della musica soul e jazz contemporanea: Gregory Porter. L’artista si è esibito ieri sera al Barclays Teatro Nazionale nel capoluogo lombardo, richiamando un pubblico davvero numeroso.
Il cantante ed autore ha pubblicato la scorsa primavera il suo secondo disco di inediti Take Me To The Alley, ideale seguito dell’apprezzatissimo debutto con Liquid Spirit (che, tra l’altro, è valso a Porter un Grammy Award e la fama mondiale).
Al centro della scaletta proposta, dunque, ci sono i brani contenuti in Take Me To The Alley, un album coinvolgente, che mette in evidenza le capacità vocali ed interpretative di questo artista, tanto giovane quanto talentuoso.

Nel ringraziare JazzMi e Ponderosa Music & Art per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti della serata a cura di Sandro Niboli:

You might also like

REPORTAGE

Beth Ditto porta grande energia al Fabrique di Milano

Beth Ditto, ex leader della rock band dei Gossip ha calcato ieri sera il palco del Fabrique di Milano, facendo ballare il pubblico milanese con la sua grande energia, che

GALLERY

Al Pistoia Blues in scena il rock con Editors e The Cult

I riflettori tornano ad accendersi al Pistoia Blues 2017 che ieri sera ha ospitato la doppia performance di Editors e The Cult, due band dalla storia musicale completamente diversa, ma

REPORTAGE

Il punk-pop dei Counterfeit di scena al Zona Roveri di Bologna

I Counterfeit sono una band inglese punk rock di Londra, Inghilterra, formata nel 2015, composta dal cantante e chitarrista Jamie Campbell Bower, dal chitarrista Tristan Marmont e dal bassista Roland