Grandissima accoglienza per Fiorella Mannoia al Teatro Creberg di Bergamo

Grandissima accoglienza per Fiorella Mannoia al Teatro Creberg di Bergamo

Un anno straordinario per Fiorella Mannoia: il successo dell’album Combattente, uscito lo scorso autunno, il secondo posto al Festival di Sanremo con Che sia benedetta, il ruolo da protagonista al cinema nel film 7 minuti di Michele Placido, i quasi 80 concerti di Combattente Il Tour in tutta Italia.

Questo è stato anche l’anno del debutto televisivo per Fiorella, che ha sorpreso tutti nel suo one woman show Un, due, tre… Fiorella!. In onda a settembre, il sabato in prima serata su Rai 1, le due puntate hanno ottenuto un boom di ascolti.

Devo ammettere che nelle tournée che ho fatto nella mia carriera, non mi sono mai risparmiata. Amo molto il mio il mio lavoro e cerco sempre di dare il massimo per il pubblico che mi segue e che vuole venire a vedermi dal vivo. – racconta Fiorella Mannoia – Con questi 101 concerti, e a New York sarà per me una prima volta in assoluto, festeggeremo una stagione che per me è stata straordinaria, una stagione che mai avrei pensato di vivere. Tra l’ultimo album, il cinema, con il ruolo in “7 Minuti” di Placido e la colonna sonora di “Perfetti Sconosciuti” di Genovese, il Festival di Sanremo, il mio primo show televisivo, ho avuto tante grandi soddisfazioni e credo che questo sia il modo più giusto per chiudere quest’annata.

Chi viene a vederti in concerto in teatro, può cogliere ogni tua espressione, ogni tuo respiro. Il contatto con il pubblico è diretto, immediato, la gente è lì a pochi metri da te…

Ho cercato di andare incontro a tutti, tra le mie canzoni del passato e quelle del presente una scelta va fatta certo. Canto sicuramente alcune canzoni del nuovo album Combattente, ma ad esempio anche tutti i brani con i quali sono andata a Sanremo, e li racconto sul palco. Ho messo chiaramente Quello che le donne che non dicono e Il cielo d’Irlanda che non possono mai mancare, e anche diversi brani di grandi cantautori che negli anni ho cominciato a sentire anche un po’ mie.”

Fiorella Mannoia è tornata ieri sera al Teatro Creberg di Bergamo ed è stata accolta da un foltissimo pubblico che con lei ha celebrato questo suo fortunatissimo Combattente Il Tour. A novembre, Fiorella ha anche tenuto concerti in quattro capitali europee, al Den Atelier di Lussemburgo, al Bataclan di Parigi, a La Madeleine di Bruxelles e alla Union Chapel di Londra.

Il suo viaggio live prosegue ancora nei teatri di tutta Italia tra dicembre e gennaio per la quarta e ultima tranche del Combattente Il Tour. Tour che si concluderà così nel 2018, a più di un anno dal suo inizio, arrivando a quota 100 concerti!

Le prossime date:

11 dicembre, Cremona, Teatro Ponchielli
12 dicembre, Parma, Teatro Regio
14 dicembre, Mantova, Palabam
16 dicembre, Montecatini (Pt), Teatro Verdi
17 dicembre, Cesena, Nuovo Teatro Carisport
19 dicembre Varese, Teatro Openjobmetis
20 dicembre, Reggio Emilia, Teatro Romolo Valli
22 dicembre Padova, Gran Teatro Geox
9 gennaio, Bologna, Teatro Europauditorium
12 gennaio Torino, Teatro Colosseo
13 gennaio, Milano, Teatro Degli Arcimboldi

Una dedica speciale ed un sorriso all’amica Bruna B

Nel ringraziare Lucia Angelici (Ufficio Stampa Mannoia), F&P Group ed il Teatro Creberg di Bergamo, vi lasciamo ad una selezione scatti della serata a cura di Stefanino Benni

Previous Caparezza chiude col botto a Torino il suo 2017 live
Next La musica di Raphael Gualazzi riscalda la fredda serata padovana

You might also like

RECENSIONI

Mr. post rock e vino rosso, Mogwai live al Fabrique

Mogwai live è da sempre sinonimo di expertise e ragionevolezza. Una band padrona di se stessi che si mimetizza tra le mille e oltre luci della ribalta (colonne sonore e

GALLERY

Le fotografie dei Killing Joke al Live Club di Trezzo!

Le immagini del concerto dei londinesi Killing Joke che ieri sera, al Live Club di Trezzo, sono tornati ad esibirsi in Italia dopo ben quattro lunghi anni di attesa. La

REPORTAGE

Tyler Lockett jersey But why stop pushing up the defense

In the NFL right this moment, A team must rely on its kicker up to the minimum of 54 55 yards. They improved by 10 in the fourth quarter against