Il ciclone Gogol Bordello approda al Live Club di Trezzo

Energia, sudore e divertimento.
Sono questi i tre elementi fondamentali dello spettacolo dei Gogol Bordello che, sabato sera, hanno assediato il Live Club di Trezzo

Per scaldare la freddissima serata lombarda, sono stati chiamati anche Lucky Chops, che a suon di trombe e tromboni hanno eseguito alcune cover di canzoni famose che hanno fatto scattare il folto pubblico impaziente di assistere al concerto di Eugene.

Un lungo cambio palco non spegne l’entusiasmo della folla che sulle note di Break into Your Higher Self si scatena in violente e amichevoli danze.
La gypsy band è in ottima forma e tutti i componenti si scatenano sul palco senza risparmiarsi, suonando tutti i loro successi, tra cui Wonderlust King in apertura di concerto.
Un piccolo spazio viene riservato al nuovo album Seekers And Finders da cui vengono estratte Saboteur Blues,
Walking on the Burning Coal, il resto è un tributo di canzoni dei precedenti album, soprattutto da Gypsy Punk.

Ringraziamo Hub Music Factory per il gentile invito.
Fotografie e testo a cura di Stefano Cremaschi.

 



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi