Glenn Hughes presenta Resonate al pubblico di Bologna

Glenn Hughes presenta Resonate al pubblico di Bologna

Dopo aver annullato le date del novembre scorso, Glenn Hughes è finalmente approdato in Italia per presentare il nuovo progetto discografico, Resonate, uscito il 4 novembre 2016 per la Frontiers Music.

La prima data italiana di questo nuovo tour si è svolta ieri alla Zona Roveri di Bologna, e proseguirà poi domenica 19 febbraio al Serraglio di Milano (ingresso con tessera ACSI).
Resonate rappresenta un ritorno trionfante per Hughes, vera icona musicale e vocale del nostro tempo: dalle prime note del brano di apertura, Heavy, fino agli ultimi accordi della traccia di chiusura dell’album, Long Time Gone, Resonate si pone come ottimo concorrente come album dell’anno. Realizzato con Soren Andersen, co-produttore e chitarrista, Pontus Engborg alla batteria, Lachy Doley alle tastiere, nuovo arrivato nella band, Resonate vede anche la partecipazione di Chad Smith dei Red Hot Chili Peppers, grande amico di Glenn Hughes. Con un suono che in apparenza potrebbe sembrare più duro, l’album in realtà racchiude perfettamente il marchio di fabbrica di Glenn Hughes, la grande diversità musicale e la completezza.

Nel ringraziare Barley Arts per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti della serata a cura di Ivan Elmi:

Glenn Hughes

Stone Broken

Minus One

You might also like

REPORTAGE

Home Festival Day 3: Martin Garrix, Eagles Of Death Metal, Salmo e molti altri!

In tantissimi questa sera in zona dogana a Treviso per il terzo giorno dell’Home Festival. Addirittura difficile accedere per prendersi da bere o da mangiare nei vari stand. È forse

GALLERY

Il 45° Nord Entertainment Center balla a ritmo dei The Kolors

Erano tantissimi giovani, ieri 6 settembre al centro commerciale 45° Nord Entertainment Center di Moncalieri per l’esordio del nuovo festival Arena 45.  Sul palco, sono saliti i giovani The Kolors saliti

GALLERY

Bandabardò alla Latteria Molloy: la musica dalla A alla Z

Con all’attivo oltre 1400 concerti, praticamente sempre sold out e ben 13 album, la Bandabardò non ha certo bisogno di presentazioni. Così lontani dal music business e così vicini alla