La gelida notte milanese si riscalda grazie alla voce di Freddy Cole

La gelida notte milanese si riscalda grazie alla voce di Freddy Cole

Freddy Cole approda al Blue Note di Milano ed è subito un successo. Ieri sera, infatti, la serata con il celebre cantante jazz ha segnato il pienone.

Fratello del più celebre Nat King Cole, Freddy è apprezzatissimo per il suo timbro vocale caldo e “ruvido come la seta”, l’elegante fraseggio e l’impeccabile senso dello swing.
Non per niente ad oggi Freddy Cole è considerato – insieme a Tony Bennett – uno dei più grandi interpreti vocali del jazz contemporaneo, un maestro dell’American Songbook, in grado di spaziare da Broadway al Blues, dai classici di Jermone Kern, Cole Porter, George Gershwin e Duke Ellington, a Lionel Ritchie e Stevie Wonder.

Sul palco con Freddy Cole (piano e voce) una band di tutto rispetto, formata da Curtis Boyd (batteria), Kris Kaiser (chitarra) e Herman Burney (basso).

Nel ringraziare Blue Note per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti a cura di Sandro Niboli:



#Follow us on Instagram