Franco Battiato: un’emozione che ha spazzato il nubifragio

Franco Battiato: un’emozione che ha spazzato il nubifragio

Il maestro Franco Battiato ha virtualmente spento i riflettori sull’edizione 2015 del Festival Contro di Castagnole Lanze (Asti). Per una decina di giorni in piazza San Bartolomeo si sono succeduti concerti, che hanno regalato al pubblico momenti di grande emozione. Da Moreno ai Nomadi, da Marracash ai Camaleonti, ma anche i Negrita e, come anticipato Battiato, che si è esibito lo scorso 1 settembre.

Non appena il maestro è salito sul palco, sul comune astigiano si è scatenato un vero e proprio nubifragio. Battiato, ha continuato imperterrito a proporre i suoi brani ed il pubblico, cercando di ripararsi in tutti i modi è rimasto al suo posto, assistendo in modo quasi religioso ad uno spettacolo di grande spessore.

La scaletta in programma proponeva 24 brani, che cavalcavano l’ormai quarantennale carriera artistica. Qualcuno ha storto il naso, quando ha scoperto che alcuni pezzi storici (Bandiera Bianca, Cuccuruccuccù) non erano stati inseriti, ma poco male, lo show non ne ha risentito affatto e gli applausi non sono mancati.

Sul palco oltre al maestro erano presenti al pianoforte Carlo Guaitoli, tastiere e programmazione Angelo Privitera e il Nuovo Quartetto Italiano, composto da Alessandro Simoncini – violino, Luigi Mazza – violino, Duccio Beluffi – viola, Luca Simoncini – violoncello.

Questa la scaletta della serata:

L’Ombra della luce; Le sacre sinfonie del tempo; Il re del mondo; L’animale; Lode all’inviolato; Stati di gioia; L’incantesimo; Un irresistibile richiamo; Passacaglia; Te lo leggo negli occhi; La chanson des vieux amants, Secondo imbrunire; Niente è come sembra; Nomadi; Prospettiva Nevski; Fornicazione/No time no space (Medley); La cura; Gli uccelli; L’era del cinghiale bianco; E ti vengo a cercare. Bis: Stranizza d’amuri; I treni di Tozeur; La stagione dell’amore; Voglio vederti danzare.

Si ringrazia l’organizzazione Piemonteuno e International Music per l’invito.

Foto e testo a cura di Vincenzo Nicolello

Previous Il Teatro Degli Orrori torna ad ottobre con un nuovo album
Next Laura Pausini su Facebook: il 25 Settembre arriva il nuovo singolo

Editor review

Summary

Il maestro Franco Battiato ha virtualmente spento i riflettori sull’edizione 2015 del Festival Contro di Castagnole Lanze (Asti).

You might also like

REPORTAGE

Milano dice addio alla paranoia con il rock dei Negrita

Dopo le ottime performance di Bologna (QUI il reportage) e Roma (QUI il reportage), il terzo ed ultimo appuntamento live per questa primavera dei Negrita si è tenuto ieri sera al

RECENSIONI

Linoleum graffia il venerdì sera, è l’anno delle tigri

Se per i cinesi si è appena aperto l’anno del gallo, per il Linoleum sembra essere l’anno della tigre. E venerdì scorso ne abbiamo avuto un rapido assaggio. Protagonisti delle

GALLERY

Sanremo 2016: domani l’apertura

Sanremo 2016. Il cont-down è arrivato al termine. Domani si accenderanno ufficialmente i riflettori sul teatro Ariston, dove poco dopo le 21 inizierà il Festival n.66. Un sorridente Carlo Conti, accompagnato