Il Viaggio Incredibile di Enrico Ruggeri approda a Bergamo

Il Viaggio Incredibile di Enrico Ruggeri approda a Bergamo

E’ approdato ieri sera al Creberg Teatro di Bergamo, il nuovo tour di Enrico Ruggeri, forte del successo ottenuto all’ultimo Festival di Sanremo, dove ha partecipato con il brano Il Primo Amore Non Si Scorda Mai, piazzatosi quarto.

L’occasione è quella di promuovere il nuovo album Un Viaggio Incredibile, una raccolta di 29 tracce che comprende 9 brani inediti, 4 cover in aggiunta ad alcune versioni dei suoi pezzi più conosciuti ed amati dal pubblico.
E proprio le canzoni di questo disco sono le protagoniste del live show, rese sempre più incisive e potenti dal suo particolare timbro vocale, che riesce a sottolineare le tante sfaccettature senza perdere di energia.
Un vero e proprio spettacolo rock, quello offerto dal cantautore per i suoi fan bergamaschi, che hanno risposto accorrendo in massa in una delle venue più suggestive della città.
In scaletta non mancano classici del suo repertorio come Mistero, Il mare d’inverno o Peter Pan.

Una dedica particolare agli amici Bruna, Gianandrea e Sergio del Creberg Teatro di Bergamo

Nel ringraziare Parole & Dintorni, Colorsound e il Creberg Teatro per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti a cura di Sandro Niboli:

You might also like

REPORTAGE

L’esperienza multisensoriale di Yuval Avital al Teatro Comunale L.Pavarotti di Modena

Il Teatro Comunale L. Pavarotti ha ospitato la prima mondiale di Fuga Perpetua, opera icono-sonora dell’artista israeliano Yuval Avital. Eseguita da Meitar Ensemble, sullo sfondo di proiezioni realizzate con il

GALLERY

Corrado Rustici al Teatro Palamostre di Udine per una serata indimenticabile

Ieri sera un uomo e la sua chitarra hanno affascinano Udine. Sono passati dieci anni dal suo ultimo lavoro in studio Deconstruction of a Post Modern Musician e Corrado Rustici

REPORTAGE

I 2Cellos accendono i riflettori sul Pistoia Blues Festival

E’ iniziato ufficialmente il Pistoia Blues Festival, seppur con un giorno di ritardo rispetto al tabellone di marcia (il concerto di Franco Battiato programmato per l’altra sera è stato annullato