Elio e Le Storie Tese verso lo scioglimento chiudono il 45° Arena di Moncalieri!

Elio e Le Storie Tese verso lo scioglimento chiudono il 45° Arena di Moncalieri!

Ieri, 12 settembre, a Moncalieri al 45° NORD Entertainment Center è andato in scena l’ultimo concerto della prima edizione del neo festival 45° Arena. Sul palco, sono saliti Elio e Le Storie Tese, per quello che (salvo uno scherzo o mossa di marketing della band) potrebbe essere uno degli ultimi concerti della rock/rock demenziale band milanese. 
La notizia, che dava, il concerto di dicembre a Milano come ultimo della band, era già stata divulgata ad inizio estate, e ieri Elio dal palco lo ha rimarcato più volte “Questo è l’ultimo concerto di Elio e Le Storie Tese qua a Moncalieri, in vista dell’ultimo concerto, quello definitivo al Forum, poi non ci vedrete mai più”. 
Ma passiamo al concerto: il concerto come sempre nel caso di Elio e Le Storie Tese è stato di altissimo livello, due ore di musica, con tutti i grandi classici della band di Milano. 
Gli Eli partono forte, infilando di fila subito tre classiconi: Parco Sempione, Cassonetto differenziato per il frutto del peccato e Il Vitello Dai Piedi di Balsa. 

Quello che colpisce di più di un concerto degli Eli, è la notevole tecnica della band, tutti i componenti sono sempre perfetti e precisi. La tecnica, mista ai testi demenziali e alle gag comiche con l’onnipresente architetto Mangoni, rendono lo show sempre piacevole, anche per chi scrive, giunto a quota otto concerti della rock band. 
Tornando alla scaletta, potremo dire che lo show di Moncalieri è stato un greatest hits con qualche chicca dalle ultime fatiche discografiche, come Ritmo Sbilenco
In scaletta, particolarmente apprezzate dal pubblico T.V.U.M.D.B., Mio Cuggino, Born To Be Abramo, Servi Della Gleba. Da segnalare la pazzesca l’esecuzione di Il Rock And Roll, con una prestazione notevole di Faso al basso e di Christian Meyer alla batteria con un virtuoso assolo a fine brano. Molto apprezzata dal pubblico anche la prestazione della cantante Paola Folli, che in sede live sta diventando una colonna portante della band.
Il concerto, come sempre, si è concluso sulle note di Tapparella.

 

Ringraziando il 45° NORD Entertainment Center  per il gentilissimo invito, vi lasciamo alla photogallery a cura di Alberto Gandolfo

Previous Wes Scantlin arrestato per possesso di arma da fuoco in aereo
Next Posticipata ad ottobre l'uscita di Queen in 3-D, il libro a cura di Brian May

You might also like

REPORTAGE

Hard Rock protagonista al Pistoia Blues con Whitesnake e Hardcore Superstar

Dopo aver inaugurato la tranche italiana del loro tour da Villafranca di Verona (QUI il reportage), i Whitesnake di David Coverdale sono approdati ieri sera al Pistoia Blues, per il

GALLERY

Gli Shandon infiammano il Vidia di Cesena

Ci sono quei concerti nostalgici che ti fanno tornare alla mente tanti ricordi del passato e quello degli Shandon al Vidia di Cesena è stato uno di quelli. Della band

GALLERY

Mr. post rock e vino rosso, Mogwai live al Fabrique

Mogwai live è da sempre sinonimo di expertise e ragionevolezza. Una band padrona di se stessi che si mimetizza tra le mille e oltre luci della ribalta (colonne sonore e