E al Blue Note di Milano…..

E al Blue Note di Milano…..

Al Blue Note di Milano

sabato 6 aprile – forti del successo ottenuto il vulcanico Sugar Daddy e i suoi Cereal Killers: sette musicisti milanesi veri e propri specialisti del jive e del rythm’n’blues. Luigi Napolitano al sax tenore, Roberto Dibitonto al sax baritono, Piergiorgio Elia al sax contralto, Francesco Palmisano al piano, Roberto Bob Boldi al contrabbasso, Francis Needham alla batteria e la voce di Simone “Sugar Daddy” Caputo promettono di non deludere nessuno con il loro esuberante stile anni ‘40 e ’50.

(Ore 21.00 – 30/25 €; ore 23.30 – 20/15 €)

Domenica 7 aprile torna in via Borsieri la vulcanica pianista Chihiro Yamanaka con il suo Electric Female Trio “The Spheres”, una formazione ritmica tutta la femminile. Miglior pianista in Giappone e acclamata in tutti gli Stati Uniti è unanimemente considerata una delle pianiste più importanti della scena jazz contemporanea grazie alle sue sorprendenti e mai scontate soluzioni musicali, la sua incredibile tecnica e il suo stile impeccabile. Non sorprende quindi che sia una delle giovani artiste più richieste del GOTHA jazzistico internazionale.

(Ore 21.00 – 32/27 €)

Martedì 9 aprile salirà sul palco un artista che non ha certo bisogno di presentazioni: Chris Potter ha una tecnica stellare e un’incredibile versatilità che gli permettono di passare con straordinaria naturalezza dal sax tenore, al contralto, al soprano, al flauto contralto e al clarinetto basso. Insieme alla sua all star band – Craig Taborn al piano, a Tim Lefebvre al basso elettrico e a Justin Brown alla batteria – presenterà Circuits, il suo ultimo album uscito a febbraio 2019.

(Ore 21.00 – 35/30 €; ore 23.00 – 25/20 €)

Mercoledì 10 aprile cinque gradi nomi del jazz italiano – Mattia Cigalini al sax, Walter Donatiello alla chitarra, Alberto Mandarini alla tromba, Bruno Chevillon al contrabbasso e Tiziano Tononi alla batteria – si uniranno sul palco del Blue Note per un tributo molto speciale a Carla Bley, compositrice e pianista che ha saputo creare un modo nuovo di scrivere e suonare il jazz, facendo della sua musica un potente veicolo per l’espressione estemporanea di molte e diverse sensibilità. La Bley è un’autrice atipica, che sonda attraverso il suo scrivere angoli poco esplorati dai linguaggi consolidati, spaziando da straniti blues a miniature melodiche che richiamano citazioni colte. Una serata ricca per un pubblico di intenditori.

(Ore 21.00 – 27/22 €)

La serata di giovedì 11 aprile vedrà come protagonista un progetto del tutto particolare, nato dalla fusione del Iguazù Acoustin Trio, una delle realtà latin jazz più importanti in Italia, con la straordinaria vocalist Paola Folli, che vanta collaborazioni di assoluto prestigio con Mina, Renato Zero, Vasco Rossi, Biagio Antonacci, Eros Ramazzotti, 883, Adriano Celentano, Jovanotti e molti altri. Insieme creeranno atmosfere e sonorità originali, grazie a un sapiente mix di stili musicali molto diversi tra di loro: si spazierà dalla musica afro-cubana, a quella americana, brasiliana, fino al funk & jazz. Il denominatore comune sarà la splendida voce di Paola Folli che si muoverà liberamente, con passione ed energia, in un continuo dialogo con il Trio.

 (Ore 21.00 – 35/30 €)

Venerdì 12 aprile tornano a grande richiesta gli Italian Dire Straits, riconosciuti come la miglior tribute band dei Dire Straits: dal 2008, anno di fondazione del gruppo, si sono esibiti in tutta Europa con l’unico, ambizioso obiettivo di suonare la musica di Mark Knopfler meglio di chiunque altro, in modo da essere secondi solo agli originali. Per questa straordinaria occasione i 6 artisti hanno preparato due spettacoli diversi con il meglio del repertorio della leggendaria rock band britannica.

(Ore 21.00 e 23.30 – 32/27 €; biglietto cumulativo – 40 €)

Dopo lo straordinario successo riscosso in via Borsieri appena due mesi fa e il tutto esaurito di ogni spettacolo in cartellone sabato 13 aprile è in programma un nuovo, doppio appuntamento con i Dirotta su Cuba: la travolgente jazz & funky band presenterà dal vivo il loro ultimo singolo – Good Things – uscito lo scorso 18 gennaio, oltre a una selezione dei loro maggiori successi: brani tratti dall’ultimo album Studio Session VOL.1, un tributo allo storico disco Dirotta su Cuba, pietra miliare del successo del gruppo, ora arricchito con l’aggiunta di 6 inediti e la collaborazione di artisti quali Mario Biondi, Neri per Caso, Fabrizio Bosso. Special guest della serata Antonio Faraò, autentica punta di diamante del panorama jazz internazionale, pianista ammirato da Herbie Hancock, che ha suonato con i più prestigiosi artisti jazz mondiali (Chris Potter, Joe Lovano, Jack Dejohnette, Miroslav Vitous, Didier Lockwood ecc.).

(Ore 21.00 – 35/30 €; ore 23.30 – 25/20 €)

Tutte le informazioni sono disponibili su: www.bluenotemilano.com

Ufficio stampa www.abgpr.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi