Il cinismo dei Destrage incendia Collegno

Il cinismo dei Destrage incendia Collegno

Buon successo ieri (6 agosto) a Collegno per il super evento che vedeva sullo stesso palco Plini, Intervals e Destrage.

Il primo a salire sul palco è stato il giovane chitarrista australiano Plini, diventato da poco componente degli Intervals, in questa avventura in cui ricopre il ruolo da chitarrista solista e accompagnato per 3/4 da componenti degli Intervals. Dopo due intensi brani, dove subito si nota la super tecnica di tutta la band Plini si avvicina il microfono e annuncia “Ieri Aaron Marshall (che negli Intervals ricopre il ruolo di chitarrista solista mentre con Plini si occupa della parte ritmica ndr) preparando un panino si è tagliato seriamente un dito, se troviamo un dito nuovo per il nostro chitarrista continuiamo lo show” . Marshall viene medicato, e il concerto ricomincia e prosegue per circa sessanta minuti di virtuosismi di altissimo livello, in cui tra un brano e l’altro Marshall ha dovuto continuamente farsi medicare dallo staff.

Cambio di ruoli sul palco, Marshall prende il centro del palco, cambia il batterista e inizia il set degli Intervals, ma dopo due brani Marshall si avvicina al microfono e si scusa con il pubblico “il dito fa veramente troppo male, e il tour è ancora lungo, facciamo ancora un brano poi vi salutiamo, vi prometto che la prossima volta il nostro show sarà più lungo”. Di conseguenza poco più di venti minuti di musica per il set degli Intervals, che in pochi minuti sono comunque riusciti a dimostrare l’incredibile talento della band.

Alle 23,30 finalmente salgono sul palco gli headliners della serata, i Destrage.
La band milanese violenta, tecnica e cinica in maniera perfetta ha suonato un’ora abbondante, Paolo Colavolpe (voce), Matteo Di Gioia (chitarra), Ralph Salati (chitarra), Gabriel Pignata (basso) e Federico Paulovich hanno messo in mostra tuta la grande esperienza della band di Milano, che può vantarsi di aver condiviso il palco con i Protest The Hero e di aver collaborato con il chitarrista, ex Guns N’Roses, Bumblefoot.

Ringraziando GLZ Eventi per il graditissimo invito, vi lasciamo alle gallery della serata a cura di Alberto Gandolfo.

Destrage

Plini + Intervals

 

Previous Paolo Conte: un finale trionfale per MonfortInJazz
Next Autobiografia e sentimento, ecco We Move di James Vincent McMorrow

You might also like

GALLERY

Il fenomeno teen pop Jacob Sartorius all’Alcatraz di Milano

Il fenomeno dei social media diventato oggi una popstar affermata, Jacob Sartorius, è approdato ieri sera all’Alcatraz di Milano per l’unica data italiana del suo Left Me Hangin World Tour.

REPORTAGE

Serata funky al Blue Note con i Dirotta su Cuba

Bellissima serata sul prestigioso palco del Blue Note di Milano, dove sabato sera i Dirotta su Cuba hanno presentano per la prima volta dal vivo l’album Studio Sessions Vol.1 Il nuovo

GALLERY

Grande serata rock con i Verdena all’AMA Music Summer Festival

Il week-end dell’A.M.A. Music Summer Festival di Asolo (Treviso) si è inaugurato, ieri sera, con tre band rappresentanti dell’alternative rock Made In Italy: stiamo parlando di Jennifer Gentle, Bud Spencer Blues