Deep Purple: un mito senza fine che esalta Genova

Deep Purple: un mito senza fine che esalta Genova

C’era molta attesa a Genova per l’arrivo dei¬†Deep Purple e la conferma √® arrivata dal colpo d’occhio regalato dall’Arena del Porto Antico, che brulicava di fan con i capelli bianchi.

La vigilia di questo concerto è stata vissuta con una certa apprensione, a causa del leggero ictus che ha colpito un mesetto fa il batterista Ian Paice. A causa di questo malore la band era stata costretta ad annullare una parte del tour. Per fortuna tutto è rientrato e il drummer ultimo superstite del nucleo originario si è presentato regolarmente sul palco, accompagnando con tamburi, piatti e gran cassa il sound della band.

Il concerto √® durato poco pi√Ļ di un’ora e mezza, ma questo breve lasso di tempo √® stata un’esplosione di luce e di musica. L’hard rock che √® stato la specialit√† del gruppo, con gli anni si √® un po’ ammorbidito (o forse sono le nostre orecchie ad essere diventate meno sensibili ai suoni heavy) ed oggi, non pensiamo di essere smentite, se diciamo che i¬†Deep sono una bella realt√†¬†Prog.¬†A sostenere la nostra tesi √® soprattutto¬†quell’organo Hammond che ha conquistato la scena grazie alla maestria di Don Airey che riesce a passare dalla classica, al pop, al R&B, approdando al folk con una facilit√† imbarazzante.

Lo stesso tastierista, verso la fine del concerto, si √® impegnato in un assolo davvero entusiasmante che partendo da Mozart e Beethoven √® arrivato a strizzare¬†l’occhio al pubblico genovese, con il¬†cameo¬†di¬†Dolcenera, amatissimo brano di¬†Fabrizio De Andr√®.

Come √® logico che sia, per ascoltare le hit, abbiamo dovuto aspettare¬†il finale. Con una platea illuminata a giorno¬†Smoke on the water¬† √® stata intonata da migliaia di voci, in una sorta di¬†happening musicale¬†che ci ha riportato, come d’incanto al¬†1972, quando i Deep Purple presentarono per la prima volta questo brano dal vivo.

Ringraziamo Giada Romano e Barley Arts per l’invito.

Foto e testo di Vincenzo Nicolello

You might also like

GALLERY

Stupende atmosfere Rock per Neil Young al Market Sound di Milano

Neil Young √® uno dei pi√Ļ influenti e controversi cantanti‚Äďautori della sua generazione, uno dei pochi veterani del rock con la carica e la vitalit√† di un giovane musicista. Dall’inizio

GALLERY

Paolo Nutini alla conquista di Collisioni

Sabato 18 luglio a Barolo, si √® svolta la seconda giornata del festival letterale/musicale Collisioni, una ricca programmazione iniziata alle 12 e conclusa dopo l’una di notte ha permesso ai

RECENSIONI

Costello’s Records Festival, festa riuscita e non solo

Festa doveva essere e festa, finalmente, è stata. Costello’s Records festival (atto uno) è la degna conclusione di una stagione che ha ormai consolidato un’etichetta e un’idea, quella di chi