Daniele Silvestri: tutti gli ospiti de La Festa del Megafono di Vulci

Daniele Silvestri: tutti gli ospiti de La Festa del Megafono di Vulci

“L’abbiamo chiamata la Festa del Megafono, e abbiamo scelto il Parco Archeologico e Naturalistico di Vulci per darle una collocazione giusta e suggestiva. L’abbiamo chiamata così sia pensando all’Uomo col Megafono, che probabilmente è la canzone con cui ho davvero rotto il ghiaccio e preso una direzione (la bellezza di 22 anni fa), sia pensando al mio sito-giornale – La voce del Megafono – che invece è recentissimo e mette insieme tante cose tra quelle che mi stanno più a cuore. Che poi è esattamente quello che ho intenzione di fare anche il 6 agosto a Vulci: una serata (e pomeriggio… e notte) di festa in cui mettere insieme le cose, le persone, le idee che amo di più e che mi sono state e mi sono vicine in questi anni. Si tratterà di musica – certo – ma anche di molto altro.”

Con queste parole Daniele Silvestri è entrato nel vivo di quella che si preannuncia come una grande giornata evento: il prossimo 6 agosto il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci, una delle più affascinanti testimonianze della civiltà etrusca nel cuore della Maremma tosco-laziale, si trasformerà in una sorta di grande “cittadella dei sogni”, dove si mescoleranno musica, circo, intrattenimento da strada, performance estemporanee e tante sorprese.

Confermati anche i primi nomi che, insieme a quelli delle band selezionate per aprire la Festa con il contest Vieni a Suonare a Vulci, saliranno sul palco per suonare con Daniele e la sua band (ma altri potrebbero aggiungersene fino a pochi minuti prima di salire sul palco, conoscendo il padrone di casa): ci sarà Frankie hi-nrg mc, che con Daniele aveva firmato il brano Kunta Kinte, ci sarà la chitarra di Adriano Viterbini dei Bud Spencer Blues Explosion, incontrata nelle canzoni de Il padrone della festa e quella di Roberto Angelini, con cui tante volte, nel corso di questi ultimi vent’anni, Daniele ha già diviso il palco; ci saranno i brasiliani Selton, compagni di una indimenticabile scorribanda al Premio Tenco di qualche anno fa, ci saranno Diego Mancino, Diodato e il talento delle proprie voci, prestate alle registrazioni di Acrobati; ci sarà l’inconfondibile flow di Andrea ‘il Bove’ Leuzzi (Otto Ohm), compagno di strada di Daniele da molto prima de A me ricordi il mare e Simone Prattico, batterista già al fianco di Daniele nelle session di Prima di essere un uomo.
Una menzione speciale per Andrea Satta dei Têtes de Bois, che sarà alla Festa non come musicista ma per leggere qualcuna delle storie raccontate dalle mamme straniere che frequentano il suo ambulatorio pediatrico alla periferia di Roma e adesso raccolte nel libro Mamma quante storie!.

Ma chi conosce bene Daniele Silvestri sa che i suoi incontri non si sono mai limitati soltanto alla musica: Cuamm, Emergency, Agende Rosse, ANIOS sono i nomi di alcune delle organizzazioni che saranno presenti alla Festa e che verranno raccontate dal palco, in questo caso al servizio di quella parte di acrobati e sognatori molto concreti che cambiano ogni giorno, con il loro impegno, un pezzettino del mondo che ci circonda.

La Festa del Megafono, come si evince anche dal manifesto ufficiale dell’evento, si lega a doppio filo all’album Acrobati, pubblicato lo scorso 26 febbraio e fresco di disco d’oro. Sarà un po’ come “riportare a terra” tutti i personaggi che nella copertina dell’album campeggiavano in bilico su fili tesi nel cielo: il mondo di Daniele, le sue amicizie, le sue passioni, il suo impegno, riunito a festeggiare e a festeggiarsi per un giorno in un luogo unico.

I cancelli del Parco apriranno alle 17.00 e il pubblico troverà già aperti gli stand eno-gastronomici e le bancarelle animate dalle Associazioni presenti.
Ci sarà la “redazione mobile” del sito giornale La Voce del Megafono, che solo per quel giorno diverrà anche un vero quotidiano cartaceo e ci sarà anche uno spazio allestito da I Testardi, il fan club ufficiale che parteciperà attivamente all’organizzazione dell’evento.
La Festa inizierà ufficialmente alle 19.00 e fino al tramonto, quando si accenderanno le luci sul palcoscenico, ad animarla ci saranno artisti di strada, funamboli, giocolieri e acrobati, una marching band e un concerto da strada vero e proprio (che stando alle parole di Daniele “dimostrerà come Liverpool sia una prospera cittadina del Brasile“).

Così tra una chiacchiera, un numero da saltimbanco, una fanfara che passa, un panino, una birra, uno zucchero a velo, una petizione e qualche sorpresa… si arriverà al momento in cui si accendono le luci sul palco.

I primi a salire saranno gli artisti/band vincitori del contest Vieni a Suonare a Vulci, scelti dai musicisti di Daniele tra le oltre 200 candidature arrivate. Poi inizierà il concerto vero e su quello vige ancora il massimo riserbo.

“Insomma, sarà una vera festa. Irripetibile? Mah… – scrive sempre Daniele. – Se ci dovesse piacere molto, chi lo sa. Magari la trasformeremo in appuntamento fisso. Oppure resterà un ricordo unico per chi avrà voluto esserci. Decideremo insieme. Tanto ormai mancano solo ‪#‎pochigiorni”.

You might also like

CONCERTI

Il Tour Notte Magica de Il Volo approda al Lucca Summer Festival

Il nuovo Tour mondiale intitolato Notte Magica de Il Volo, il progetto dedicato ai tre tenori che ha debuttato il 4 marzo al Radio City Music Hall di New York

CONCERTI

Il Blue Note lancia Blue Note Sunday Music Village at Market Sound

Il Blue Note Milano, lo storico jazz club unica emanazione europea del network internazionale Blue Note, annuncia la seconda edizione del Blue Note Sunday Music Village, l’oasi di jazz e

CONCERTI

Lamb Of God e Children Of Bodom: un tour europeo!

Le due band più importanti della nuova ondata di heavy metal americano ed europeo intraprenderanno un co-healining tour che passerà anche in Italia per un’unica data. Stiamo parlando di Lamb