Cugini di Campagna: ritornano i favolosi anni ’70

Cugini di Campagna: ritornano i favolosi anni ’70

Ormai di quella che era la formazione originale rimangono due fratelli Michetti (Ivano e Silvano), che sebbene siano completamente diversi tra di loro sono addirittura gemelli.
Il resto della formazione ha vissuto aggiornamenti nel corso degli anni, ma i Cugini di Campagna continuano a girare l’Italia in lungo ed in largo per regalare uno scampolo di anni ’70 agli irriducibili nostalgici.

Abbiamo avuto il piacere di assistere al loro show di Castagnole Lanze (Asti) in occasione del Festival Contro e possiamo dirvi che lo spettacolo è stato piacevole e divertente.

I quattro sono saliti sul palco verso le 22 con abiti bianconeri a losanghe e valanghe di pailettes. Per un attimo ci è sembrato di trovarci all’interno de La febbre del sabato sera. Qualcuno li ha guardati con sospetto, pensando al solito spettacolo fatto di basi e playback, ed invece i Cugini hanno cantato e suonato. Il “biondino” con la voce in falsetto non c’è più, ma in compenso Daniel Colangeli ha saputo surrogarlo con grande talento. Presentato da Ivano come uno dei pochi cantanti con 5 ottave di estensione vocale, riesce ad emettere acuti quasi senza far fatica.

Anche alle tastiere oggi c’è un talentuoso Tiziano Leonardi che riesce da solo a reggere l’accompagnamento musicale. Poi c’è Silvano, che suona la batteria, senza particolare virtuosismi e, alla chitarra Ivano, che recita soprattutto il ruolo di intrattenitore. La sua figura è importantissima, per creare un divertente fil rouge che intrattiene la gente con gag e storie artistiche vissute.
Non ci pare il caso di ricordare la scaletta, anche se vi possiamo dire che in un’ora e mezza di show, ci siamo resi conto di quali e quanti siano i brani che hanno sfornato nel corso della loro carriera.
L’interazione con il pubblico è stata totale. Alcuni bambini sono stati invitati sul palco per ritirare le foto autografate. A più riprese sono stati regalati gadget e, alla fine della serata, il bis ha visto sul palco un quartetto di fan impegnate in un karaoke dei sogni.

Complimenti, dunque, ai Cugini di Campagna per la bella serata che ci hanno regalato.

Ringraziamo Festival Contro e Laltoparlante per l’invito.

Foto e testo di Vincenzo Nicolello

 

You might also like

GALLERY

Al Vittoriale di Gardone va in scena la farsa in tre atti e mezzo di Morgan

Morgan è sicuramente un artista che fa discutere. O lo si ama o lo si odia. Al termine di Il libro di Morgan dal vivo, spettacolo ospitato sabato 4 luglio

REPORTAGE

Uno straordinario Paul Weller in scena all’Alcatraz

Dopo l’ottima accoglienza ricevuta a Genova (QUI il reportage), la leg italiana del nuovo tour di Paul Weller è approdata ieri sera all’Alcatraz di Milano per una nuova serata di

RECENSIONI

The Who porta la generazione degli anni 60 nel nuovo Millennio

Era il 24 febbraio 1967 quando i The Who, all’interno del palazzetto dello sport di Piazza Azzarita, suonarono per la prima volta a Bologna. Di tempo ne è passato da quell’inverno,