Fischio d’inizio stasera per il Creature Festival 2015

Fischio d’inizio stasera per il Creature Festival 2015

Comincerà questa sera la nona edizione del Creature Festival, che si prolungherà fino a domenica 12 Luglio a Lodi presso il Parco Belgiardino, stupenda oasi verde che si sviluppa sulle rive dell’Adda, all’interno del Parco Adda Sud.

Un Festival che oltre a promuovere la musica, pensa anche all’arte, dando a disposizione un ampio spazio espositivo, e dove ovviamente non mancheranno cibo e bevande.
L’evento, organizzato dai volontari dell’Associazione Culturale CLAM, sarà ad ingresso gratuito per i residenti (per i non residenti, il contributo sarà di 1 Euro), grazie anche ad un progetto crowdfounding avviato a fine Aprile.

Sul fronte musica, segnaliamo che vi saranno più palchi, oltre a quello principale: il che significa più musica e più spettacolo. Tra i nomi in cartellone: Ronin, Camillas, Go Dugong, Pira 666 e altri ancora.

Questa la line up:

VENERDI 10
Red car Burns
Riviera
I Camillas
Raein
Pira 666
Ilike allie
Oh Lazarus
Roccia DJset

SABATO 11
UomoMan
Go Dugong!
Diego Dead man
Bigshot

DOMENICA 12
Le sacerdotesse dell’isola
del piacere
Die Abete
Mzky
Ronin

Per Info:
http://www.associazioneclam.it/creaturefestival/

Previous Steven Wilson torna dal vivo in Italia
Next Cresce l’attesa per il tour di Mika

Editor review

Summary

Questa sera a Lodi prenderà il via, il Creature Festival 2015 con tanto spazio dedicato alla musica e all'arte.

You might also like

CONCERTI

Parabiago Rugby Sound 2016: annunciato il cartellone completo

Una delle tradizioni di tutti i club di rugby è quella di organizzare alla fine di ogni stagione sportiva una grande festa con l’obiettivo di riunire tutti i giocatori e gli

EVENTI

Malika Ayane inaugura Anima Festival 2016

Venerdì 1° luglio alle ore 21.30 verrà inaugurata ufficialmente la 1° Stagione dell’Anima Festival, manifestazione che nasce dalla progettualità dell’Associazione Arturo Toscanini, con il live di Malika Ayane. Il ‘Naif

EVENTI

I ritmi del mondo protagonisti della XXI edizione di Ariano Folkfestival

Quattro continenti in cinque giorni, con la voglia di aprirsi sempre di più a culture diverse e lontane in nome della ricerca e della qualità artistica. Il viaggio della XXI