Cosmo completamente sold out, il report e le foto del live al Fabrique di Milano

Cosmo completamente sold out, il report e le foto del live al Fabrique di Milano

Da Ivrea sino al paradiso. Cosmo arriva nella cool Milano dopo un sold out ormai consolidato da mesi, gente in stato di panico in attesa di qualcuno che venda biglietti, e, soprattutto, la voglia di divertirsi in un sabato sera a colpi della sua musica.

Al Fabrique, la premiata ditta DNA concerti regala un Cosmo in evidente stato di grazia artistico/musicale, trasformando il locale milanese in una sala da ballo romagnola degli anni ‘80, dritta dritta dalle foto che ricorda quei tempi grazie al prezioso lavoro del collettivo  fotografico Cesura.

Coriandoli, aggeggi fluorescenti e sound engeneering dance, percussioni alterate, danze ubriache e pop music del terzo millennio. Cosmo mischia le carte a suo favore, sotto il caldo sole delle atmosfere del club che lo ospita, sospinto dalla crew di Ivrea Tronic e dai suoi fidati compagni di merende.

Voglia di divertirsi e umore leggero, sotto i colpi di un suono che celebra Turbo e altri pezzi da ‘90 (anche da anni ‘90 se vogliamo) diCosmotronic”. Tu sei la mia città provoca deliri in stato di psico-trance collettivo, in un pubblico voglioso di itpop elettronico, e che ama delirare quando sente brani come Bentornato e L’amore.

Enea Pascal e il duo  fluido musicale Splendore-Foresta lo assistono all’evento, a stretto contatto con un impatto musicale più da balera che da elettronica da cameretta, annuendo alle pratiche di ballo di un Cosmo instancabile è sempre sul podio, che si crogiola tra i suoi fan sempre più numerosi. Un fenomeno musicale moderno che colma il vuoto della gioventù dei Jovanottiani ormai invecchiata e fuori dei giochi, mentre ama anche ricordarsi del primo album. Canzoni che hanno rappresentato il suo trampolino di lancio, cantate anche insieme a Elisa Bee e i Not Waving nei precedenti sold out di Firenze e Bologna, lungo un idea di musica che brucia le tappe e la noia.

Il signor Marco Jacopo Bianchi, vero nome dell’ex Drik to me, dopo tanta gavetta ha finalmente trovato la sua strada, orgoglioso di raggiungere la sede dei live in treno e di essere sempre il ragazzo della porta accanto, sorridente e beneaugurante. Ama muoversi e dimenarsi, coccolando al sua creatura live e la sua fiera moda di esprimesi, perchè Cosmo ormai è una specie di brand assimilabile ad una moda.

Spara in alto effetti speciali festeggiando al Fabrique la sua festa, quella che non sarà affatto l’ultima, visto che il 12 aprile si replica coi soliti giri di samba tronica.

Foto a cura di Stefano Cremaschi
Testo di Andrea Alesse

Grazie a DNA Concerti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi