Corrado Rustici al Teatro Palamostre di Udine per una serata indimenticabile

Corrado Rustici al Teatro Palamostre di Udine per una serata indimenticabile

Ieri sera un uomo e la sua chitarra hanno affascinano Udine.

Sono passati dieci anni dal suo ultimo lavoro in studio Deconstruction of a Post Modern Musician e Corrado Rustici chitarrista napoletano ma americano d’adozione, è in tour in Italia per presentare il suo ultimo lavoro AHAM (Io sono, in sanscrito). Anche se conosciuto dal grande pubblico principalmente come produttore e chitarrista prima di tutto di Zucchero, ma anche di Elisa, Negramaro, Francesco Renga. Corrado Rustici ha un passato come chitarrista in varie formazioni. La più nota per gli estimatori del genere, è quella dei Nova (1974) con la quale incise 4 album

Ieri sera il mini tour, primo Italiano della sua carriera, ha fatto tappa a Udine, al Teatro Comunale Palamostre. Accolto da un nutrito numero di estimatori del genere, ma anche da veri e propri fan storici dell’artista, Rustici ha letteralmente affascinato il pubblico accorso per l’occasione che, anche se non numerosissimo, ha fatto sentire tutto il suo calore e affetto nei confronti dell’artista del quale si conoscono per lo più le sue innumerevoli collaborazioni. La chitarra è il suo strumento, il suo modo di comunicare e lo si percepisce per l’intera durata del concerto. Il genere definito dallo stesso Rustici è Transmoder Music, e racchiude al suo interno un po’ tutti i generi che lo hanno influenzato nel corso degli anni portandolo a creare un vero e propri sound inconfondibile che lo contraddistingue anche in tutte le sue produzioni.

I musicisti che lo accompagnano in tour non sono certo due emeriti sconosciuti. Alla batteria c’è MelGaynor, storico batterista dei Simple Minds, alle tastiere invece c’è Peter Vettese già con i JethroTull, ma anche con Carly Simon e Clannad. Ma le collaborazioni per entrambi sono innumerevoli.

L’entusiasmo dei fan viene ricompensato a fine concerto dallo stesso Rustici che si è offerto per per autografare le copie del suo cd, concedendosi anche per alcune chiacchiere.

Ad aprire il concerto una vera e propria sorpresa. Frano Zivkovic di appena 12 anni, allievo di Tommy Emmanuel, che con la sua chitarra acustica a lasciato senza parole il pubblico. Sicuramente ne sentiremo ancora parlare.

Un ringraziamento all’Ufficio Stampa Euritmica/Note Nuove per il graditissimo invito e al Teatro Comunale Palamostre di Udine per l’accoglienza

Foto e Testo a cura di Diego Feltrin

Corrado Rustici:

Frano Zivkovic:

You might also like

CONCERTI

Carmen Consoli e la magia del Vittoriale di Gardone Riviera

Si è svolto ieri sabato 29 luglio uno degli eventi più attesi del festival Tener-a-Mente di quest’anno: Carmen Consoli si è esibita in un live imperdibile al Vittoriale di Gardone Riviera,

REPORTAGE

L’Alchemaya di Max Gazzè approda a Padova

E’ approdato ieri sera al Gran Teatro Geox di Padova, Alchemaya, il nuovo progetto di Max Gazzè che rappresenta una vera sfida artistica per il cantautore romano. Forte del successo

GALLERY

I Millencolin al Live Club di Trezzo: ecco le foto

“Non si è mai troppo vecchi per il punk-rock”. E’ con questa massima durante gli ottimi trenta minuti dei LineOut che va in scena al Live Club di Trezzo una