Chester Bennington è morto

Chester Bennington è morto

Arriva come un fulmine a ciel sereno la notizia della morte del cantante dei Linkin Park, Chester Bennington, trovato morto suicida nella sua casa di Palos Verdes nella contea di Los Angeles.

A confermare quello che tutti volevano credere un brutto scherzo è proprio Mike Shinoda, che con Chester divideva il microfono, che con un tweet ha ufficializzato la sua morte.

A riportare la notizia è stato il sito americano TMZ, che conferma che il corpo del cantante – 41 anni appena – è stato trovato questa mattina, nel giorno del compleanno dell’amico e collega (con il quale, ora, condivide anche questo tragico destino), Chris Cornell. Nemmeno due mesi fa, Chester aveva cantato una emozionante versione di Halleluja di Leonard Cohen, proprio al suo funerale.

Increduli e costernati, vogliamo ricordare Chester nella sua ultima esibizione italiana agli I-Days di Monza:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi