Car Seat Headrest, la recensione di “Commit Yourself Completely”

Car Seat Headrest

Commit Yourself Completely

Matador

 

Car Seat Headrest produce un nuovo live-album, “Commit Yourself Completely”, uscito il 17 giugno via Matador Records e denso di ricordi per chi a Carpi, nel 2016, ebbe la fortuna di vederli.

Un disco live del progetto di Will Toledo, che comprende nove brani estratti da “Teens Of Denial” (2016) e “Twin Fantasy” (2018), a zonzo tra i live in Regno Unito, Stati Uniti e Francia. Da fenomeno underground sotterraneo, nel senso del vero spirito indie gestito sulle piattaforme di creazione del suono, il progetto Car Seat Headrest ha assunto ora credibilità e maturità nei suoni, scorgendo sempre la vena sotterranea, e sempre senza troppe pretese del suo spessore musicale.

Un disco live rinfresca la mente ai fan, e ci fa venir voglia di sentire dal vivo la verve del gruppo di base a Seattle, perso tra le schitarrate alla Evan Dando di Fill in The Blank e innamorato di un ritmo più melodico in Drugs With Friends.

Il giusto tempo del loro live è quello di una band che ha ascoltato gli Strokes dei primi vinili e si ricorda dei Libertines a passeggio con la scena della pigrizia rock delle magliette a righe, in cui il buon mentore Toledo ha vivacchiato per molto tempo. La registrazione di questo live assume dunque tratti apprezzabili e divertenti (senti gli wha wha di Cute Thing), con una sterzata orgogliosa verso un lo-fi original in Ivy, mentre Beach Life in Death è l’apoteosi della fine del nostro essere giovani.

Perché se, come me, volete essere da vecchi sulla spiaggi a cantare con i Car Seat Headrest, allora dovete anche perdervi nei cori di quest’ultima traccia del disco, summa dell’esistenzialismo post-nerd dei nostri.

Lo scazzo non è mai stato così felice prima di passarlo coi Car Seat Headrest e il loro reprise chitarristico del finale di disco.

 

Commit Yourself Completely” Tracklist:

  1. Cosmic Hero (Live at the Tramshed, Cardiff, Wales)
  2. Fill In The Blank (Live at Newport Music Hall, Columbus, OH)
  3. Drugs With Friends (Live at La Lune des Pirates, Amiens, France)
  4. Bodys (Live at La Lune des Pirates, Amiens, France)
  5. Cute Thing (Live at O2 Forum Kentish Town, London, England)
  6. Drunk Drivers/Killer Whales (Live at O2 Forum Kentish Town, London, England)
  7. Destroyed By Hippie Powers (Live at the Crystal Ballroom, Portland, OR)
  8. Ivy (live at the Capitol Theater, Olympia, WA)
  9. Beach Life-In-Death (Live at Crossroads, KC, Kansas City, MO)

 

Andrea Alesse

recensioni@thefrontrow.it



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi