I Bud Spencer Blues Explosion live al Locomotiv di Bologna

I Bud Spencer Blues Explosion live al Locomotiv di Bologna

Dopo quattro anni d’attesa, tornano i Bud Spencer Blues Explosion, il duo formato da Adriano Viterbini e Cesare Petulicchio, con un nuovo disco registrato completamente in analogico: Vivi Muori Blues Ripeti, uscito il 23 marzo per La Tempesta Dischi e già acclamato da pubblico e critica.
Il tour di promozione partito il 31 marzo da Roma fa tappa a Bologna e si aspetta un quasi sold out.

Ad aprire il concerto ci sono i marchigiani Dadamatto.
I Dadamatto si formano nel 2003 dall’unione di formato da Marco Imparato (voce, basso), Michele Grossi (batteria) e Andrea Vescovi (chitarra). Il loro sound  mostra influenze post-hardcore miscelate ad una invidiabile capacità melodica mischiati a testi impegnati ed intelligenti. La loro performance è energica e intensa con Marco Imparato che fa fatica a parlare al pubblico ma quando si mette a suonare al basso riesce ad esprimersi veramente alla grande.
Michele Grossi alla batteria non fa cose eclatanti, ma non perde mai un colpo mentre Andrea Vescovi alla chitarra completa al meglio uno delle migliori live band italiane. Si fa fatica a trovare nel panorama musicale italiano un gruppo che riesce a fare tanto rumore come i Dadamatto e sicuramente se c’era bisogno di scaldare il pubblico, loro ci sono riusciti in pieno.

Scenografie importanti e giochi di luci degni di una grande band per questi nuovi BSPE.
Per le date del tour, Adriano Viterbini alla chitarra e alla voce e Cesare Petulicchio alla batteria saranno accompagnati da Francesco Pacenza al basso e alla voce e Tiziano Russo alle tastiere e alla voce.

Subito giochi di luci e la chitarra blues di Viterbini a fare la voce grossa.
I primi pezzi, soprattutto quelli del nuovo disco, sono un Viterbini  show, con Petulicchio che esegue il suo compito alla grande ma da metà concerto in poi con i brani più datati torna a picchiare come un forsennato.
Se si pensava ad un quasi sold-out e si può dire che ci siamo andati proprio vicini, perchè la gente è ammassata fino a quasi riempire il locale bolognese ed i primi caldi quasi estivi fanno si che l’aria con l’andare del concerto, si è fatta sempre più rarefatta. Più che un concerto è uno spettacolo, ma cosa dico spettacolo un clinic vero e proprio di come bisogna suonare degli strumenti e di come bisogna stare su un palco .

I BSBE sono questi e molto di più, le collaborazioni con TARM e molti altri ha portato una vena meno aggressiva nel duo, si fa più attenzione ai testi e meno alla durezza del suono, ma se si vuole ascoltare del blues con la B maiuscola non si puo’ non andarli a sentire.
La perfezione live la si vede durante tutto il concerto che si chiude con  La donna è blu e la più cupa Calipso.
Come già scritto, la libertà musicale è venuta a meno con i nuovi brani, ma con gli encore il duo è tornato duo e con Mi sento come se… il pubblico esplode letteralmente prima di pestare duro con Giocattoli e la cover di Hey Boy, Hey Girl dei Chemical Brothers.
Le luci si sono fatte più cupe, il blues che incontra l’elettronica per una conclusione con il botto.

SETLIST:
Enduro
Dove
E tu?
Allacci e sleghi
Duel
Di fronte a te, di fronte a me
Miracoli
Io e il demonio
la Donna è blu
Coca
Calipso
Encore:
Mi sento come se…
Giocattoli
Hey Boy Hey Girl (The Chemical Brothers cover)

Un ringraziamento particolare a DNA concerti e locomotiv club per il gentile invito.

foto e testo di Carlo Vergani

Bud Spencer Blues Explosion

Dadamatto

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi