Il fenomeno del guitar pop inglese Blossoms live al Tunnel Club

Il fenomeno del guitar pop inglese Blossoms live al Tunnel Club

Loro sono una delle migliori band live del momento, almeno secondo i media di Oltremanica, ed hanno raggiunto le vette delle classifiche britanniche: i Blossoms sono finalmente approdati al Tunnel Club di Milano per l’unica tappa italiana del loro tour europeo.

La formazione si trova on the road per presentare l’omonimo disco di debutto, uscito lo scorso agosto per Virgin/EMI, al centro della scaletta presentata anche ieri sera ai fan italiani. E’ davvero straordinario come, con una discografia così limitata, questi cinque giovanotti di Manchester riescano a proporre una set-list tanto ricca di pezzi interessanti, presentati con tanta spavalderia e anche, perchè no, fascino.
I Blossoms sono considerati il nuovo fenomeno del guitar pop inglese, osannati da pubblico e critica, e addirittura paragonati agli Oasis.
Avranno modo di dare prova del loro talento, nel frattempo possiamo solo dire che sono stati in grado di mettere in piedi un concerto davvero piacevole.

Nel ringraziare Indipendente Concerti per il gentile invito, vi lasciamo agli scatti della serata a cura di Romano Nunziato:

 

Previous Addio ad Al Jarreau, icona della black music
Next Gli Arcade Fire tornano in Italia per due concerti a Milano e Firenze

You might also like

REPORTAGE

Armonia e raffinatezza di una notte con Sophie Zelmani

Una location alternativa quella di ieri sera che ha ospitato un’artista dalla musica ricercata….eravamo nell’ex convento San Francesco di Pordenone. I muri con vecchi affreschi illuminati da giochi di luce

GALLERY

La musica dei Cigarettes After Sex scalda i cuori del pubblico romagnolo

A grande richiesta e dopo la rinuncia all’ultimo minuto della partecipazione al Firenze Rocks come supporto a Eddie Veddder, tornano stasera i Cigarettes After Sex nella suggestiva location di Villa

GALLERY

Lo swing degli Scott Bradley’s Postmodern Jukebox all’Alcatraz

All’Alcatraz di Milano sono approdati, per la loro unica data italiana, la rivelazione dello swing Made in USA Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox. Il trio si è fatto conoscere grazie alla cover