Il professore Bill Toms sul palco dell’AMF di Ferrara

Il professore Bill Toms sul palco dell’AMF di Ferrara

Bill Toms è un poeta, un urlatore d’anime ed un cantante rock and roll. Toms ha lanciato la sua carriera musicale nel 1987 come chitarrista solista del leggendario gruppo di Pittsburgh Joe Grushecky e The Houserockers. In quel periodo, ha aperto e interpretato con nomi leggendari come The Band, Bob Dylan, Bruce Springsteen, Little Feat e Stevie Ray Vaughn.
Toms e la band registrarono sei album in studio e un album di concerti dal vivo. 

Nel 1995, The Houserockers pubblicò American Babylon, che fu registrato e prodotto dallo stesso Springsteen. Il nativo di Pittsburgh negli anni si è fatto apprezzare per tutta questa varietà di stili tanto da essere paragonato a mostri sacri come Dr. John, Little Feat, Springsteen, Joe Tex, The Blasters , Otis Redding e Rufus Thomas. Con il suo nono album in studio  Good For My Soul del 2017, Toms canalizza un mix di soul, blues, gospel e rock. I testi raccontano storie di uomini e donne che tutti i giorni fanno del loro meglio per andare avanti, nonostante le problematiche quotidiane.
Good For My Soul è stato registrato nel febbraio 2017 dal compositore premio Oscar Rick Witkowski, che ha anche co-prodotto il set con Will Kimbrough (Rodney Crowell, Todd Snider). Entrambi gli artisti hanno collaborato spesso con Toms su parti del suo precedente disco.

Questa sera apre a Ferrara un tour di ben 6 date tra Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia. La location scelta è la scuola di Musica Moderna di Ferrara. Toms si esibirà, o meglio presiederà la cattedra della scuola per una Jam Session incredibile. Con i nuovi brani ha deciso di aggiungere una sezione di fiati.  Per uno che si ispira al boss è chiaro che viene alla mente Clarence Clemons e al suo modo incredibile di suonare il Sax e fin dalle prime note si capisce quanto Phil Brontz gli vada molto vicino. Il suono del sax crea dinamiche e drammi all’interno della canzone alimentando l’emozione profonda che una grande sezione di fiati può dare.  Fiati grintosi ritmi impeccabili e la voce grezza di Toms attirano gli ascoltatori presenti nella sala di musica. Difficilmente si trova una rock n’ roll bar band più potente e incisiva di quella di Bill Toms.

Bill Toms con il suo mix di soul, blues e rock è accompagnato dall’amico Phil Brontz al sassofono e dal tastierista Steven Binsberger, ma anche da due pilastri inamovibili delle sue esperienze italiane ed europee, come Simone Masina al basso e Antonio Perugini alla batteria. La lezione si conclude con una cover di Lonnie Johnson, uno dei precursori della musica jazz .

Un ringraziamento particolare all’Arci zoneK di Ferrara per il gentile invito

Foto e testo di Carlo Vergani



#Follow us on Instagram