I Bad Religion chiudono il tour con il botto al BayFest

I Bad Religion chiudono il tour con il botto al BayFest

Il secondo giorno del Bayfest 2017 è forse il più atteso visto che a salire sul palco del bayfest ci sono i Bad Religion.

Bad Religion non hanno bisogno di presentazioni: più di trent’anni di sano punk-rock californiano portato sui palchi di tutto il mondo, per la gioia di un pubblico davvero affezionato che continua a seguirli con entusiasmo e passione.

Con la band di Greg Grafin ci saranno altre due band storiche del punk rock come i Good Riddance e i Pennywise.

I primi a salire sul palco ci sono i bolognesi Linterno. Il loro punk rock melodico si fa apprezzare da diversi anni e dopo aver calcato i palchi dei maggiori festival europei come il punk rock holiday eccoli finalmente tornare a casa.
La loro performance nonostante sia durata molto poco si fa apprezzare perchè la carica che ci mettono questi ragazzi è molto contagiosa.
I 7years da Livorno proseguono alla grande il lavoro dei colleghi emiliani e sono qui al Bayfest anche per testare i brani del nuovo disco appena uscito.
Dopo diverse cambi di line-up e progetti acustici ecco tornare il gruppo di Andrea Rock: gli Andead.
Dopo anni di silenzi tornano con IV The Underdogs con Andrea che ritorna ai vecchi albori e dal vivo si nota particolarmente: semplice punk rock senza se e senza ma.
Gli Shandon con il 2016 dovevano tornare per un breve tour per testare i nuovi membri della band, ma  dopo 1 anno e mezzo sono ancora in giro per l’Italia e l’Europa. Il risultato è che Olly ha finalmente trovato l’alchimia e le motivazioni giuste che lo avevano abbandonato dopo aver sciolto la band anni fa. Recuperano brani vecchi come Janet e nuovi come Tony Alva, che risulta azzeccata vedendo la rampa da skate all’ingresso dell’area concerti. Il loro ska-core ci sarebbe stato nel primo giorno, ma come dice sempre Olly, gli Shandon con gli anni hanno abbandonato lo ska per suoni più vicini al punk rock e quindi in sostanza la loro presenza nella line-up è più che giusta.

I Primi mostri sacri a salire sul palco sono i Good Riddance. La potenza di questa band è incredibile, si vedono i primi circle pit e devastanti crowd surfing. Nonostante siano fermi con discografia sono sempre in giro per il Mondo per scaldare tutte le folle con il loro hardcore punk. Così anche qui a Bellaria, dove i classici brani della band fanno impazzire tutti i presenti.

I Pennywise da quando sono tornati alla formazione originale non si sono ancora fermati. Brani come Fuck Authority e Bro Hymn sono dei classici che dal vivo sono sempre delle bombe ad orologeria.
Nonostante siano diventati famosi anche con diverse cover come Stand by Me, dal vivo farne così tante stancano un po’ visto la lunghissima discografia della band. Nonostante tutto lo show è stato coinvolgente e pieno di energia.

I Bad Religion non hanno bisogno di presentazioni. La band di Greg Grafin, che abbandonato la cattedra di professore, si trasforma in quella macchina punk rock che tutti conoscono. Nonostante diversi problemi tecnici e con il pubblico fanno un ora di show incredibile ripercorrendo tutti i trent’anni di carriera.
Nonostante l’età che avanza l’affiatamento tra i membri del gruppo è incredibile, nonostante la voce di Greg che con l’avanzare del concerto sembra diminuire.
Fuck Armageddon… This Is Hell è il brano che chiude alla grande lo show e il tour che dopo 22 date in un mese fa capire che la band non sente proprio il tempo passare.

Un ringraziamento particolare a LP rock events e HUB music factory per il gentile invito.

Foto e testo di Carlo Vergani 

Bad Religion

Pennywise

Good Riddance 

Shandon

Andead

7years

Linterno

You might also like

GALLERY

Pink Floyd’s Their Mortal Remains: a Londra una mostra da non perdere

Nei giorni scorsi abbiamo avuto la possibilità di visitare la mostra Pink Floyd’s Their Mortal Remains, allestita presso il Victoria & Albert Museum di Londra ed oggi vogliamo raccontarvi le

GALLERY

L’evoluzione degli Imagine Dragons in scena a Lucca

Grande accoglienza a Lucca per il primo evento musicale del mese di luglio. Ieri sera – 4 Luglio – è toccato ai giovani ma già molto apprezzati Imagine Dragons, che

REPORTAGE

Marillion: tutto esaurito al Teatro Romano di Verona

Avevano già fatto registrare il tutto esaurito da giorni, i Marillion che sabato sera hanno presentato il nuovo album Fear (acronimo di Fuck Everyone And Run) al Teatro Romano di