Audioslave: il tributo a Chris Cornell durante un concerto

chris.Cornell

Audioslave: il tributo a Chris Cornell durante un concerto

L’altra sera, durante il concerto dei Prophets Of Rage, alcuni dei membri che facevano parte della formazione degli Audioslave – per essere precisi Tom Morello, Brad Wilk e Tim Commerford – hanno voluto ricordare il frontman scomparso di recente, con una performance intensa quanto struggente.

Se, qualche giorno fa, lo avevano ricordato insieme a Serj Tankian con una bellissima performance di Like A Stone, questa volta hanno voluto suonare la stessa canzone, ma senza la voce. Un fascio di luce illuminava il palco, nel punto centrale, dove è posizionata l’asta del microfono. Un microfono senza il suo cantante, mentre il pubblico intonava le parole.
Un’esibizione-tributo a Chris Cornell, recentemente scomparso a soli 52 anni.

 

La morte di Cornell risale allo scorso 17 Maggio ed è stato appurato che si tratta di un suicidio. La famiglia dell’artista ha più volte ribadito come i farmaci che aveva assunto in quell’occasione abbiano contribuito al tragico gesto.
Gli esami tossicologici sul corpo di Cornell hanno, infatti, rivelato che l’artista aveva assunto diverse droghe prescritte – Naloxone (Narcan), Butalbital, Lorazepam (Ativan), Pseudoefedrina e barbiturici – ma i medici sono del parere che queste sostanze non abbiano influenzato le scelte di Cornell.



#Follow us on Instagram