arianagrande

Attentato a Manchester al concerto di Ariana Grande: morti e feriti

Si potrebbe definire la strage degli adolescenti e bambini. Perchè è questo che è stato il vile attentato avvenuto ieri sera a Manchester, al termine del concerto di Ariana Grande. Le vittime sono 22, stando a quanto confermano le agenzie di stampa, tutte giovanissime. I feriti sono oltre 50.

Secondo le prime indagini, un kamikaze si sarebbe fatto esplodere all’esterno dell’Arena – la più grande d’Europa – subito dopo la fine del concerto dell’artista americana, causando il panico tra la folla. 
Ariana Grande, chiarito cosa stesse succedendo, ha lasciato il suo commento su Twitter:

Non ci sono davvero parole per definire lo sgomento che proviamo questa mattina. Colpire i giovani, i bambini, è l’atto più vile che i terroristi potessero compiere. Una serata di festa e gioia si è trasformata in tragedia, con decine di famiglie che piangono i loro (giovanissimi) cari.

E allo stesso tempo, non possiamo non pensare alle vittime di quel maledetto 12 Novembre, quando al Bataclan di Parigi un commando fece una vera strage.
La religione, Dio, non può volere questo.

Anche altri artisti hanno reagito alla notizia, postando un messaggio di solidarietà per le vittime e per le loro famiglie:

 

#Manchester #arianagrande ma come si può? repost @antonella_bucci

Un post condiviso da GiorgiaOfficial (@giorgiaofficial) in data:



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi