Amici di Piero: quel concerto che è più una serata tra amici

Amici di Piero: quel concerto che è più una serata tra amici

“Dal 1999 tutti gli anni a settembre (quest’anno a novembre, ndr) i musicisti torinesi si riuniscono in una maratona musicale in cui tutti i gruppi si esibiscono gratuitamente e alla pari, senza gerarchie né diritti di precedenza, in memoria dell’amico scomparso Piero Maccarino, cantante e fonico che nel 1999 è mancato a causa di un male incurabile, mai dimenticato rude boy, cantante, ultras del Toro e fonico. Il ragazzo che urlava forte “Torino è la mia città!” dal microfono che impugnava come una rivoltella di parole fronteggiando bolgie di pogo selvaggio . Per quanto sia diventato un appuntamento fisso la serata non viene mai vissuta dalle band e dal pubblico come un evento di routine soprattutto perchè il ritrovo serve a sostenere cause benefiche in quanto tutti gli artisti e gli organizzatori (il Circolo Amici del Po) dell’evento lavorano gratuitamente.I fondi raccolti per questo evento vengono devoluti all’Ugi, Unione Genitori Italiana, attiva all’interno dell’ospedale Regina Margherita a sostegno dei bambini malati di leucemia, e dal 2005 anche alla Fondazione Caterina Farassino che opera a sostegno dei bambini in condizioni economiche disagiate”.

Abbiamo affidato agli stessi organizzatori il compito di raccontarci di una serata indimenticabile. Lunedì scorso le Ogr di Torino hanno ospitato questo concerto-evento, giunto ormai alla ventesima edizione. Se fino allo scorso anno la serata si svolgeva al Cacao, un locale davvero piccolo per così tanti amici, quest’anno la Sala Fucine delle Ogr ha regalato una cornice da grande evento. 

Sul palco si sono alternati nomi celeberrimi della scena torinese: Statuto, Subsonica, Linea 77, Johnson Righeira + Bandakadabra, Bianco, Less than a cube, Gypsy  Eyes, Casino Royale e The Bluebeaters. Battitore libero Samuel Romano, che oltre a cantare con i Subsonica ha deciso di fare camei anche durante i set della Bandakadabra, dei Bluebeaters ed anche dei Linea 77.

Sono state quasi quattro ore di grande musica, di commozione, di amicizia nel segno di Piero.

Ringraziamo gli Amici di Piero e le Ogr per l’invito

Foto (in gentile concessione) e testo di Vincenzo Nicolello

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi