Al Magnolia Funk disco ed elettronica con i Parcels

Dopo aver superato 50 milioni di stream su Spotify, collezionato sold out in tutto il mondo, inclusa una data al Koko di Londra in tour con i Phoenix ed essere stati scelti da Justice e MGMT come special guest del live del 17 luglio 2018 al Milano Summer Festival, sono arrivati in Italia con il loro primo headline show i Parcels. La giovanissima band australiana con sede a Berlino, ieri sera ha stupito, nuovamente, il suo pubblico al Circolo Magnolia di Segrate (MI).

Già seguito e amato da un’audience trasversale, che arriva da ogni parte del mondo, il gruppo è composto dai ventenni Louie Swain (tastiere), Patrick Hetherington (tastiere), Noah Hill (basso), Anataole Serret (percussioni) e Jules Crommelin (chitarra), che durante l’ultimo anno del liceo decidono di unire le forze e registrare e produrre, in maniera totalmente autonoma, il loro primo EP intitolato “Clockscared”. Nel 2015, decidono di trasferirsi a Berlino, trovando in una delle città più creative d’Europa le prospettive in grado di eguagliare le loro ambizioni. Proprio in Germania, anche grazie alla storia delle loro scoperte creative, i Parcels sviluppano un gusto quasi maniacale in termini di produzione, composizione e arrangiamento.

Il loro sound riflette sin dalle prime produzioni la capacità di viaggiare e trasformarsi, seguendo un eclettico fil rouge che li porta ad esplorare la musica di band come The Beach Boys e Chic, fino a lasciarsi affascinare dagli eroi del rock come Steely Dan e dal grande musicista Tame Impala. A queste influenze, il gruppo aggiunge elementi di elettronica, funk, yatch rock, caratterizzandosi di una musicalità pop classica e contemporanea allo stesso tempo.

Il loro album di debutto, “Hideout”, uscito nel gennaio 2017, è stato incoronato colonna sonora dello stesso anno da The Guardian, Clash e Noisey. Il loro groove è inarrestabile, tanto da portare la band a collaborare con i Daft Punk, che per la prima volta, accanto a star già ampiamente riconosciute nel panorama internazionale come Kanye West, The Weeknd e Pharrell Williams, aggiungono una band emergente alla lista delle loro collaborazioni. Da questa preziosa unione, lo scorso giugno, nasce il singolo “Overnight”, che i Parcels scrivono e producono insieme al duo parigino, che conta oltre 24 milioni di stream su Spotify e più di 3 milioni di views su YouTube.

Esploratori di synth e paesaggi sonori, i Parcels uniscono chitarre energetiche all’armonia delle loro 5 voci, fondendo l’elettronica contemporanea al genere della funk disco. Ad aprile la band ha pubblicato il suo nuovo brano, “Tieduprightnow”.

Special guest della serata gli Hush Moss, band nata da un progetto di Eden Mechulam caratterizzata da atmosfere musicali tipiche degli anni ’70, influenzate da Barry White, Bee Gees e Isley Brothers. Originariamente concepito nello spazio geografico tra Israele e Berlino, il gruppo è formato da alcuni amici delle scuole superiori. Dopo l’uscita del loro album di debutto, intitolato “It takes a lot”, la band si stabilisce a Berlino, dove il generoso spirto di collaborazione tra gli artisti della capitale tedesca rappresenta un forte catalizzatore attraverso cui gli Hush Moss riescono a raggiungere la loro forma attuale. Lo scorso anno, la band ha attraversato l’Europa in tour accompagnando Alice Phoebe e i Parcels, ottenendo gran seguito a livello mondiale ed esibendosi per la prima volta a luglio 2018 in alcuni dei festival più importanti del Regno Unito: Smoked & Uncut e Brainchild.

Ringraziamo Vivo Concerti e WORDS FOR YOU per il graditissimo invito ed il Circolo Magnolia per la consueta ospitalità.  Selezione foto a cura di Stefanino Benni



#Follow us on Instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi