A MARE CULTURALE URBANO si festeggia la nuova CRAMPS RECORD con BOOSTA

DAVIDE “BOOSTA” DILEO È IL DIRETTORE ARTISTICO DELLA NUOVA CRAMPS RECORDS

IL NUOVO CORSO DELLA STORICA ETICHETTA DISCOGRAFICA PRESENTATO IL 17 GIUGNO A MILANO
PRESSO “MARE CULTURALE URBANO” UNA GRANDE FESTA CON BOOSTA E GLI SHOWCASE DI MASSARONI PIANOFORTI E THE MINIS

Cramps Records rinasce insieme a Sony Music in collaborazione con MN

“C’era una volta un’etichetta discografica che non era solo
un’etichetta discografica
Si dice che fosse coraggiosa, curiosa, anche un po’ sbruffona,
senz’altro allergica alle regole.
E ribelle, riottosa, sempre in cerca di qualcosa di speciale”
Cramps Records è un’etichetta discografica che significa storia, avanguardia musicale,
ricerca, esplorazione, sorpresa. Un’etichetta che oggi torna al centro della scena
musicale.

Dopo l’acquisizione di Sony Music nel 2013 e una serie di ristampe dello storico catalogo, Cramps Records, uno dei simboli della musica italiana nel mondo, rinasce sotto la direzione artistica di Davide “Boosta” Dileo (fondatore e tastierista dei Subsonica) e in collaborazione con MN Holding. È proprio lui il direttore artistico di una ripartenza che affonda le radici negli anni d’oro della label, per guardare al presente e al futuro con la curiosità che l’ha sempre contraddistinta.
La nuova Cramps si presenta lunedì 17 giugno a Mare Culturale Urbano (alle ore 18,30 in via Giuseppe Gabetti, 15 Milano), con una serata sospesa tra gli anni ’70 e il presente. Una festa dove sarà presente il direttore artistico Davide Boosta Dileo che racconterà il nuovo corso dell’etichetta e presenterà gli showcase dei primi due progetti
targati Cramps: Massaroni Pianoforti e The Minis.
Il prog-politico degli Area di Demetrio Stratos, il rock cantautorale di Eugenio Finardi, l’elettro-pop fuori dal tempo di Alberto Camerini e il situazionismo degli Skiantos. Se si tracciano delle linee da questi quattro punti cardinali, al centro si trova un solo nome: Cramps Records.
Nata nei primi anni ‘70 dal genio visionario di Gianni Sassi, Cramps si è contraddistinta per la firma di artisti originali e provocatori al tempo stesso, producendo album destinati a rimanere nell’immaginario collettivo, esattamente come quel logo potentissimo, che ha attraversato da protagonista il decennio d’oro del rock.
A distanza di 40 anni, quello spirito e quella necessità sono alla base del nuovo corso della label che torna in attività sotto la direzione artistica di Davide Dileo: «Fare musica è un privilegio. essere parte della vita degli altri. Essere colonna sonora del proprio tempo. Quando ho immaginato di riaccendere il motore di quella macchina bizzosa e potente che fu la CRAMPS, ho immaginato di sedermi su quel sedile che sa di sigaretta e baci mal dati. Di pugni e di sogni. E riaccendere lo stereo. Per chiedere gli occhi e ascoltare il meglio della colonna sonora di questo tempo e quando il disco finirà, sarà bellissimo scendere e mettersi in cerca di un altro disco da amare. Perchè la
musica serve. Serve sempre». Un altro importante passo verso la riscoperta e la valorizzazione di un patrimonio
musicale davvero importante per il nostro Paese con uno sguardo sempre in cerca di qualcosa di unico, non convenzionale, visionario. “C’era una volta… CRAMPS – continua Boosta – E da oggi, c’è di nuovo. Cruda, vera,
poetica. E bellissima” . Mare Culturale Urbano è un centro di produzione artistica attivo nella zona ovest di Milano. Sviluppa progetti di inclusione sociale, innovazione culturale e propone programmi di residenza dedicati ad artisti anche internazionali. Tutto l’anno Mare si anima con concerti, cinema all’aperto, festival, e attività per bambini. Mare è un posto dove stare bene.

Per ulteriori informazioni:
www.crampsrecords.it



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra e da terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi